News

Pericolo incidenti rilevanti, dal 29 luglio 2015 in vigore la "Seveso III"
Pericolo incidenti rilevanti, dal 29 luglio 2015 in vigore la "Seveso III"

Sono in vigore dal 29 luglio 2015 le disposizioni del Dlgs 26 giugno 2015, n. 105 che recepiscono la direttiva 2012/18/Ue sul controllo del pericolo di incidenti connessi a determinate sostanze pericolose (Seveso III).

Reflui industriali, autorizzazione è personale
Reflui industriali, autorizzazione è personale

L’autorizzazione allo scarico di reflui è legata a requisiti del singolo individuo; pertanto in caso di cessione di attività, essa non si trasferisce automaticamente dal cedente al cessionario.

Sostanze pericolose, nuove classificazioni “Clp” dal 2017
Sostanze pericolose, nuove classificazioni “Clp”  dal 2017

Il regolamento 2015/1221/Ue sulla classificazione, l’etichettatura e l’imballaggio delle sostanze e delle miscele (Clp), applicabile a decorrere dal 1° gennaio 2017, “armonizza” le regole per una quarantina di sostanze.

Ispra: scesa nel 2013 produzione rifiuti speciali

Il calo di produzione per l’anno 2013 dei rifiuti speciali ha interessato sia i rifiuti pericolosi che quelli non pericolosi, con una diminuzione rispettivamente del -2,6% e -1,4%. Questo è quanto emerge dagli studi dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra).

Gestione illecita rifiuti, sequestro impianto incompatibile con uso
Gestione illecita rifiuti, sequestro impianto incompatibile con uso

La gestione dei rifiuti non autorizzata ai sensi del Codice ambientale rende il sequestro preventivo dell’impianto sempre incompatibile con l’uso dello stesso.

Stabilimento non autorizzato, reato prescinde da superamento limiti
Stabilimento non autorizzato, reato prescinde da superamento limiti

Esercitare un impianto senza la prescritta autorizzazione alle emissioni configura un reato, ai sensi del “Codice ambientale”, a prescindere dalla circostanza che le stesse superino o meno i valori limite stabiliti.

Discarica, prova natura rifiuti anche senza Ctu
Discarica, prova natura rifiuti anche senza Ctu

Ai fini della configurabilità del reato di discarica abusiva di cui all’articolo 256, comma 3, Dlgs 152/2006 non è necessario, in fase processuale, l’espletamento di una consulenza tecnica per accertare la natura dei rifiuti.

Imprese strategiche, da Camera ok a prosecuzione attività impianti sequestrati

La Camera il 24 luglio 2015 ha approvato il Ddl di conversione del Dl 83/2015 nel cui testo è stata inserita la disposizione già contenuta nel Dl 92/2015 sulla prosecuzione dell'attività negli impianti sequestrati di stabilimenti di interesse strategico.

Emission trading, dal 23 luglio 2015 cambiano sanzioni
Emission trading, dal 23 luglio 2015 cambiano sanzioni

Con l’entrata in vigore del Dlgs 111/2015 si alzano le sanzioni minime applicabili ai gestori degli impianti rientranti nel sistema di scambio delle quote di emissione, ma scende l’impatto della parte “variabile” delle stesse.

Gestione rifiuti, dal 4 luglio 2015 cambiano definizioni
Gestione rifiuti, dal 4 luglio 2015 cambiano definizioni

Il decreto-legge 92/2015 interviene sul “Codice ambientale” e modifica, con decorrenza 4 luglio 2015, le nozioni di “produttore di rifiuti”, “raccolta” e “deposito temporaneo”.

Prassi in evidenza

Nota MinAmbiente 17 giugno 2015, n. 12422

Ulteriori criteri del MinAmbiente sulle modalità applicative della disciplina dell'autorizzazione integrata ambientale (cd. Aia) alla luce del Dlgs 46/2014 di modifica del Dlgs 152/2006 (Codice ambientale)

Nota MinAmbiente 27 maggio 2015, n. 6038

Classificazione dei residui di potatura derivanti da attività di manutenzione del verde

Circolare Albo nazionale gestori ambientali 29 maggio 2015, n. 437

Albo gestori ambientali - Obbligo di iscrizione - Trasporto in conto proprio ex articolo 212, comma 8, Dlgs 152/2006 - Categoria 2-bis, Dm 120/2014

Circolare Albo nazionale gestori ambientali 30 aprile 2015, n. 345

Chiarimenti sulla disponibilità dei veicoli ai fini dell'iscrizione all'Albo - Integrazione della circolare 9 settembre 2013, prot. n. 995

Giurisprudenza in evidenza

Sentenza Corte di Cassazione 15 luglio 2015, n. 26182

Rifiuti - Traffico illecito - Articolo 260, Dlgs 152/2006 - Requisiti - Ingenti quantitativi di rifiuti - Valore assoluto da superare - Impossibilità - Giudizio complessivo - Obbligatorietà

Sentenza Corte di Cassazione 2 luglio 2015, n. 27862

Adempimenti ambientali – Società di capitali – Delega di funzioni – Requisiti – Requisito dimensionale aziendaIrrilevanza per analogia con articolo 16, Dlgs 81/2008 – Sussistenza

Sentenza Corte di Cassazione 30 giugno 2015, n. 27135

Rifiuti -  Gestione illecita ex articolo 256, comma 1, Dlgs 152/2006 -  Miscelazione rifiuti ex articolo 256, comma 5, Dlgs 152/2006 – Condotte distinte ma stessa indole – Applicazione dell’istituto della non punibilità per particolare tenuità del fatto ex Dlgs 28/2015 - Esclusione

Sentenza Consiglio di Stato 4 giugno 2015, n. 2748

Rifiuti pericolosi - Spedizioni transfrontaliere di oli destinati alla rigenerazione - Articolo 12, regolamento 1013/2006/Ce - Obiezione della Regione - Miglior risultato ambientale possibile - Preminenza della tutela dell'ambiente sulla libera circolazione delle merci - Legittimità

Tutta la giurisprudenza in

Osservatorio di normativa ambientale

Formazione sui rifiuti

Classificazione, caratterizzazione e analisi dei rifiuti: il nuovo quadro normativo di riferimento

 

Relatori:

Loredana Musmeci (Capo Dipartimento Ambiente e Prevenzione primaria Istituto Superiore di Sanità – ISS)

Claudio Rispoli (Chimico – Consulente ADR)

 

Milano 29 settembre 2015

 

> val al programma

 

Roma, venerdì 16 ottobre 2015

 

> vai al programma

 

La partecipazione ai seminari dà diritto a 7 crediti riconosciuti dal Consiglio Nazionale dei Chimici

Novità normative

Dlgs 26 giugno 2015, n. 105

Il recepimento della direttiva 2012/18/Ue (cd. "Seveso III") sul controllo del pericolo di incidenti connessi con alcune sostanze pericolose in vigore dal 29 luglio 2015

Dlgs 3 aprile 2006, n. 152 - Testo aggiornato

La disciplina per la gestione dei rifiuti stabilita dalla Parte IV del "Codice ambientale" aggiornata alle nuove definizioni di produttore, raccolta e deposito temporaneo introdotte dal Dl 92/2015, in vigore dal 4 luglio 2015

Decisione 2000/532/Ce – Testo aggiornato

Il provvedimento che reca l'elenco europeo dei rifiuti aggiornato alle modifiche introdotte dalla decisione 2014/955/Ue direttamente efficaci a decorrere dal 1° giugno 2015

Direttiva 94/62/Ce - Testo aggiornato

La direttiva "imballaggi" nel testo vigente da ultimo modificato dalla direttiva 2015/720/Ue con le misure sulla riduzione degli shoppper leggeri di plastica, in vigore dal 26 maggio 2015

Tutte le novità normative in

Osservatorio di normativa ambientale

Commenti e sintesi

Direttiva "Seveso III", analisi del recepimento italiano

Analisi del Dlgs 26 giugno 2015, n. 105 di recepimento della direttiva 2012/18/Ue sul controllo dei pericoli di incidenti rilevanti connessi con determinate sostanze pericolose in vigore dal 29 luglio 2015

Legge di delegazione Ue e legge europea 2014, le disposizioni ambientali

Le norme "ambientali" previste dai due provvedimenti di adeguamento dell'Ordinamento nazionale alle disposizioni Ue approvati definitivamente dal Parlamento nel luglio 2015

Classificazione, etichettatura, imballaggio sostanze e miscele, il quadro normativo tra Ue ed Italia

Le principali prescrizioni del regolamento 1272/2008/Ce (Clp), definitivamente entrato in vigore il 1° giugno 2015, e il regime sanzionatorio nazionale ex Dlgs 186/2011

Classificazione rifiuti nel 2015, il quadro della situazione

La classificazione dei rifiuti alla luce delle disposizioni europee applicabili dal 1° giugno 2015

Tutti i commenti e sintesi in

Osservatorio di normativa ambientale

Normativa in cantiere

Proposta di direttiva Commissione Ue che modifica la direttiva 98/83/Ce sulla qualità delle acque potabili

La proposta è stata trasmessa dalla Commissione al Consiglio Ue il 12 maggio 2015 e modifica gli allegati II e III della direttiva 98/83/Ce sulla qualità delle acque destinate al consumo umano

I Disegni di legge "Comunitarie 2014"

I testi dei nuovi Ddl recanti norme per l'adeguamento dell'ordinamento nazionale al diritto Ue:

- "Legge di delegazione europea 2014" (approvata definitivamente dal Parlamento il 2 luglio 2015)

- "Legge europea 2014" (approvata definitivamente dal Parlamento il 23 luglio 2015)

Tutta la normativa in cantiere in

Osservatorio di normativa ambientale

Documentazione complementare

Schema di linee guida Commissione Ue 8 giugno 2015

Definizione e classificazione dei rifiuti pericolosi - Testo in inglese

Parere Consiglio di Stato 15 maggio 2015

"Classificazione dei rifiuti" e "Caratteristiche di pericolo per i rifiuti" - Schema di Dm di modifica agli allegati D e I alla Parte IV del Dlgs 152/2006

Orientamenti Commissione Ue 12 maggio 2015

Controlli doganali sulle spedizioni transfrontaliere dei rifiuti - Applicazione regolamento 1013/2006/Ce

Tutte la documentazione in

Osservatorio di normativa ambientale

Scadenze ambientali

Combustibili per autotrazione

Giovedì 30 luglio 2015: invio dei dati sulle caratteristiche della benzina e del diesel

Discariche

Venerdì 31 luglio 2015: versamento alla Regione del tributo speciale per il deposito in discarica di rifiuti solidi

Aeroporti

Venerdì 31 luglio 2015: trasmissione della relazione sul monitoraggio del rumore aeroportuale notturno

Tutte le scadenze in

Scadenze ambientali

Rivista Rifiuti luglio 2015

Adempimenti

Materia rinnovabile

Gli Speciali

SPECIALE Classificazione sostanze e rifiuti

Lo Speciale sulle discipline Ue in vigore da giugno 2015 aggiornato al Dlgs 105/2015 recante la nuova disciplina "Seveso", in vigore dal  29 luglio 2015, e al regolamento 2015/1221/Ue recante le nuove classificazioni "Clp" armonizzate, in vigore a partire dal 15 agosto 2015

SPECIALE Dlgs 152/2006

La monografia dinamica sul "Codice dell'ambiente" aggiornata alle nuove regole per la classificazione dei rifiuti in vigore dall'1/6/2015 ed nuove definizioni di produttore di rifiuti, raccolta e deposito temporaneo in vigore dal 4 luglio 2015

Le Aree

"Area 231"

L'Area sulla responsabilità amministrativa delle imprese per reati ambientali aggiornata al legge 68/2015 sui nuovi "reati presupposto" ex Dlgs 231/2001

"Pneumatici fuori uso (Pfu)"

L'area sul sistema di gestione dei pneumatici fuori uso, in collaborazione con Ecopneus, aggiornata al decreto 27 maggio 2015 sui contributi per Pfu da veicoli fuori uso

Quesiti sui rifiuti

Il quesito del mese tratto dalla Rivista Rifiuti — Bollettino di informazione normativa

 

Centri di raccolta: gli inerti da demolizione entrano solo se prodotti dal cittadino nella civile abitazione

 

Risponde Paola Ficco

Libri

La gestione dei Pneumatici fuori uso (Pfu)
La gestione dei Pneumatici fuori uso (Pfu)

a cura di Paola Ficco

 

Gestire correttamente il pneumatico quando diventa rifiuto

Il cibo perfetto

Aziende, consumatori e impatto ambientale del cibo.

di Massimo Marino e Carlo Alberto Pratesi

Il cibo perfetto
L'Italia del biologico

Un fenomeno sociale, dal campo alla città.

di Roberta Paltrinieri e Roberto Spillare

L'Italia del biologico

Save the date

Presentazione del libro "Il Cibo Perfetto" (Edizioni Ambiente)

 

Capalbio, venerdì 7 agosto ore 19,30 - Piazza Magenta

 

Per saperne di più

Nelle newsletter

Newsletter Nextville

Nella Newsletter del 20 luglio - Libretto di impianto, pubblicato il 4° esempio applicativo • Efficienza edifici, pubblicati in Gu i tre decreti attuativi del Dlgs 192/2005 • Seu e Seeseu, pubblicate le regole Gse per la qualifica dei sistemi post 31 dicembre 2014 • Efficienza e rinnovabili per i Comuni delle Regioni Convergenza: disponibili altri 30 milioni di euro • Lombardia, nuova proroga per contabilizzazione e termoregolazione del calore • Umbria, 2 milioni di euro per efficienza e rinnovabili nelle imprese • Il Gse sospende l’efficacia del Dtr su mantenimento incentivi Conto energia