Formazione sull'energia

Piani di Azione

e Pianificazione Energetica Comunale:

strumenti e tecniche

Programmazione e gestione di azioni

 

Milano, lunedì 16 novembre 2009

Atahotel Executive

Viale Don Luigi Sturzo, 45 20154 Milano (Mm Garibaldi)

 

scarica il pdf (.pdf, 262 KB)

 

 

Relatori:

Giuliano Dall’O’ (Architetto, Professore di Fisica tecnica Ambientale presso la Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano, esperto in pianificazione energetica)

Guido Poliseno (Ingegnere ed esperto di efficienza energetica e pianificazione, ricercatore presso il Dipartimento BEST del Politecnico di Milano)

 

Secondo l’Ue, le Amministrazioni locali possono fare molto per il raggiungimento degli obiettivi di riduzione delle emissioni sintetizzati nello slogan “20-20-20”, perché hanno la possibilità di agire in modo diretto e mirato su settori decisivi come il comparto edilizio e i trasporti.

 

Quello definito dall’Unione europea è quindi uno scenario di impegni  per le Amministrazioni locali, ma come sempre avviene quando si parla di politiche finalizzate alla sostenibilità, tutto ciò porta con sé un corrispondente quadro di opportunità. È questo un aspetto che raramente viene evidenziato e che ha una stretta relazione con l’efficacia degli strumenti di pianificazione di cui l’ente locale si dota.

 

Gli strumenti chiave con i quali un’Amministrazione locale può valorizzare queste opportunità – con significative ricadute sul piano economico – sono il Piano di Azione per l’Energia Sostenibile (PAES) e il Piano Energetico Comunale (PEC).

Pertanto il seminario ha lo scopo di indirizzare i partecipanti alla migliore formulazione di questi strumenti, secondo linee di concretezza e flessibilità.

 

In particolare, il PAES deve contenere l’indicazione degli obiettivi che si intende raggiungere e le misure specifiche da realizzare a questo fine. Esso rappresenta la sintesi dell'impegno di un Comune verso una strategia programmatica e operativa di risparmio energetico, perché permette di:

  • valutare il livello di consumo di energia e di emissioni di CO2;
  • indicare gli eventuali ambiti di intervento;
  • identificare i settori d'azione;
  • contribuire a mettere in opera le politiche e i programmi necessari nella città per raggiungere gli obiettivi di riduzione delle emissioni di CO2.

Gli strumenti operativi dei PAES sono i Piani Energetici Comunali (PEC) che, ottimizzando le risorse energetiche e ambientali del territorio, attivano un processo di programmazione a breve, medio e lungo termine, delle azioni da sviluppare.

La redazione di un PEC rappresenta un’iniziativa importante per una serie di motivi:

  • consente di acquisire in modo sistematico i dati relativi ai flussi di energia facendo emergere le eventuali criticità;
  • permette, di conseguenza, di definire e organizzare le diverse azioni mirate all’efficienza energetica, valutando per ciascuna il rapporto tra risorse necessarie e benefici attesi;
  • consente infine di monitorare, attraverso indicatori dinamici, l’effetto delle azioni introdotte, e modificare dove occorre le strategie adottate.

 

Destinatari

Il seminario ha un approccio molto pragmatico, basato sulle numerose esperienze pregresse dei relatori, ed è destinato prevalentemente a: Amministratori Pubblici responsabili per la formulazione e l’adeguamento degli strumenti attuativi in materia; Tecnici Comunali coinvolti nelle fasi di redazione, controllo e gestione dei Piani; Consulenti ambientali ed energetici delle Pubbliche Amministrazioni chiamati a redigere strumenti di pianificazione territoriale o energetica.

 

Attestato

Alla fine del Seminario verrà rilasciato ai Partecipanti un attestato di frequenza.

 

Programma della giornata

ore 9.00 – Registrazione dei partecipanti

 

ore 9.30 – Avvio dei lavori

Giuliano Dall’O’

Piani di Azione e Piani Energetici:

inquadramento del problema e impostazione metodologica

  • Il quadro europeo di riferimento: iniziative, incentivi e obblighi
  • Inquadramento legislativo nazionale della pianificazione energetica
  • Definizione degli obiettivi della pianificazione
  • Integrazione con gli strumenti di pianificazione territoriale e ambientale
  • Valutazione ambientale strategica di un Piano Energetico

ore 10.45 – coffee break

 

ore 11.00 – Ripresa dei lavori

Giuliano Dall’O’

Definizione del bilancio energetico di riferimento

e definizione delle azioni di piano

  • Valutazione dell’offerta di energia
  • Valutazione della domanda di energia
  • Definizione del bilancio energetico di riferimento
  • Valutazione del potenziale energetico da fonti rinnovabili
  • Definizione e valutazione delle azioni di piano

ore 12.00 – Question time

 

ore 13.00 – Colazione di lavoro

 

ore 14.00 – Ripresa dei lavori

Guido Poliseno

Gestione e controllo nel processo di attuazione

  • Definizione della struttura operativa
  • Azioni di accompagnamento e di partecipazione
  • Strumenti operativi per le azioni di piano
  • Strategie per il monitoraggio degli effetti
  • Casi studio
  • Indicazione delle migliori fonti disponibili per approfondire i temi trattati nel seminario.

ore 15.30 – Question time

 

ore 17.00 – Fine dei lavori

 

 

→ Ai partecipanti verranno fornite indicazioni puntuali per il reperimento delle migliori fonti disponibili al fine di un approfondimento dei temi trattati.


Quota di adesione
ISCRIZIONE AL SEMINARIO

Euro 350,00 + iva euro 70

La quota comprende: materiale di supporto, attestato di partecipazione,  coffee break, colazione di lavoro, volume di approfondimento.

 

cart aggiungi al carrello

 

Sconti

è previsto lo sconto del 10% per:

— iscrizioni multiple (più operatori della stessa struttura)

— iscrizione ad altro seminario abbinato

 

Gli sconti non sono cumulabili

cart aggiungi al carrello (prezzo scontato Euro 315,00 + iva euro 63)

 

Numero massimo di partecipanti: 60 persone

Chiusura delle iscrizioni: martedì 10 novembre 2009

 

Iscrizione dopo tale data: possibile solo previo contatto telefonico con la Segreteria

02.45487380 (numero diretto)

02.45487277 (centralino)

 

 

La quota di adesione deve essere versata all’atto dell’iscrizione.

 

Modalità d'iscrizione

L’iscrizione può essere effettuata anche:

prendendo contatti telefonici

linea diretta 0245487380

centralino 02 45487277

inviando un fax 02 45487333

inviando una e-mail: segreteria.formazione@reteambiente.it

 

Modalità di disdetta

Il diritto di recesso potrà essere esercitato fino a 7 giorni lavorativi (sabato compreso) prima della data del seminario e darà diritto al rimborso completo della quota di adesione. Oltre tale limite, e fino al giorno precedente il seminario, il partecipante potrà recedere riconoscendo a Edizioni Ambiente un corrispettivo del 25% della quota di adesione. Dopo tale data, qualunque ulteriore rinuncia non darà diritto ad alcun rimborso.

 

 

Il recesso dovrà essere comunicato via fax alla Segreteria Organizzativa (02 45487333).

È invece possibile sostituire in qualsiasi momento il partecipante al seminario, previa comunicazione del nuovo nominativo alla segreteria organizzativa.

 

 

Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598