News - Aggiornamento normativo

Danno ambientale e bonifiche

Milano, 10 dicembre 2008

Operazioni di dragaggio e bonifica dei siti, istruzioni dal MinAmbiente

Danno ambientale e bonifiche

(Alessandro Geremei)

Sono ufficiali le metodologie e i criteri che permettono di verificare, prima di effettuare il dragaggio, l'idoneità del materiale dragato ad essere gestito nel rispetto della Finanziaria 2007.

 

Il Dm Ambiente 7 novembre 2008 arriva con ritardo di quasi 2 anni sui tempi previsti, in attuazione di quanto previsto dalla Finanziaria 2007 (articolo 1, comma 996, legge 296/2006), che ha armonizzato la disciplina delle attività di dragaggio dei porti — necessarie per lo sviluppo dei traffici marittimi ma foriere di impatti negativi sull'ambiente — con quella relativa alla bonifica dei siti di interesse nazionale, permettendo il loro svolgimento "contestuale".

 

Al fine di non pregiudicare la bonifica del sito, il provvedimento richiede che il progetto di dragaggio contenga i risultati delle analisi del materiale da dragare, le tecniche per la sua rimozione e trasporto e la destinazione finale dello stesso (immersione, formazione di terrapieni o ripascimento degli arenili, conferimento presso strutture di contenimento).

documenti di riferimento
Dm Ambiente 7 novembre 2008

Disciplina delle operazioni di dragaggio nei siti di bonifica di interesse nazionale - Articolo 1, comma 996, legge 27 dicembre 2006, n. 296

Annunci Google
  • ReteAmbiente s.r.l.
  • Sede legale:
    via Privata Giovanni Bensi 12/5, 20152 Milano
    Sede operativa:
    via Natale Battaglia 10, 20127 Milano
    R.E.A. MI - 2569357
    Registro Imprese di Milano - Codice Fiscale e Partita IVA 10966180969

    Tel. 02 45487277
    Fax 0245487333

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598