News - Aggiornamento normativo

Rifiuti

Milano, 14 agosto 2009

Tracciabilità dei rifiuti, qualcosa si muove

Rifiuti

(Alessandro Geremei)

Il MinAmbiente ha tempo fino al 1° febbraio 2010 per definire i tempi, le modalità e i costi del nuovo sistema informatico di controllo della tracciabilità dei rifiuti.

 

Il decreto ministeriale dovrà attuare quanto stabilito dal Dlgs 152/2006 (cd. “Codice ambientale”, come rivisitato dal Dlgs 4/2008), dalla legge Finanziaria 2007 (che ha stanziato i fondi) e dal Dl 172/2008 sull’emergenza campana, stabilendo altresì l'entità dei contributi da porre a carico dei soggetti obbligati.

 

La disposizione è contenuta nell’articolo 14-bis del Dl 78/2009 (cd. “provvedimento anticrisi”), inserito dalla legge di conversione 3 agosto 2009, n. 102, in vigore dal 5 agosto scorso.

 

Lo stesso articolo assegna un termine più breve al Governo (3 novembre 2009), per operare la “ricognizione” delle disposizioni esistenti, ivi incluse quelle contenute nel Dlgs 152/2006, che a decorrere dalla data di operatività del sistema informatico dovranno considerarsi abrogate.

 

 

 

documenti di riferimento
Decreto-legge 6 novembre 2008, n. 172

Misure straordinarie per fronteggiare l'emergenza nel settore dello smaltimento dei rifiuti nella Regione Campania, nonché misure urgenti di tutela ambientale

Legge 27 dicembre 2006, n. 296

Legge Finanziaria 2007 - Stralcio - Misure in materia di acquisti "verdi" della Pa, Tarsu, sacchetti di plastica, energia, tassazione biocarburanti, bonifiche, efficienza energetica in edilizia

Dlgs 3 aprile 2006, n. 152

Norme in materia ambientale - Stralcio - Parte IV - Gestione dei rifiuti, imballaggi e bonifica dei siti inquinati

Legge 3 agosto 2009, n. 102

Conversione in legge, con modificazioni, del Dl 78/2009, recante provvedimenti anticrisi, nonché proroga di termini e della partecipazione italiana a missioni internazionali

Dl 1° luglio 2009, n. 78

Provvedimenti anticrisi - Proroga di termini - Stralcio

© Copyright riservato - riproduzione vietata - ReteAmbiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 633/1941

Annunci Google
  • ReteAmbiente s.r.l.
  • Sede legale:
    via Privata Giovanni Bensi 12/5, 20152 Milano
    Sede operativa:
    via Natale Battaglia 10, 20127 Milano
    R.E.A. MI - 2569357
    Registro Imprese di Milano - Codice Fiscale e Partita IVA 10966180969

    Tel. 02 45487277
    Fax 0245487333

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598