Milano, 16 aprile 2010

“Codice ambientale”, approvato adeguamento a direttiva rifiuti e... Sistri

(Vincenzo Dragani)

Anche il Sistri tra le nuove norme previste dallo schema di decreto legislativo per il recepimento della direttiva 2008/98/Ce sui rifiuti approvato dal Consiglio dei Ministri del 16 aprile 2010.

 

 

Il provvedimento in itinere, ora trasmesso alla Conferenza unificata ed alle Commissioni parlamentari per i necessari pareri, prevede la totale riscrittura della parte del Dlgs 152/2006 (cd. “Codice ambientale”) relativa ai beni giunti a fine vita, rivisitando (al fine di allinearle alle ultime regole comunitarie) le nozioni di "rifiuto", "sottoprodotto", "riciclaggio", "recupero", responsabilità dei gestori di rifiuti.

 

Nel decreto legislativo in corso di approvazione trovano, come accennato, collocazione le norme che adeguano gli obblighi dei soggetti coinvolti nella gestione dei rifiuti al nuovo sistema di tracciamento telematico della gestione dei rifiuti (meglio noto come “Sistri”) in partenza dal prossimo luglio 2010, comprese le sanzioni per gli eventuali inadempimenti.

 

Copyright © Copyright riservato - riproduzione vietata - Edizioni Ambiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248