News - Aggiornamento normativo

Rifiuti

Milano, 21 settembre 2011

(Ri)penalizzato il trasporto illecito di rifiuti pericolosi

Rifiuti

(Alessandro Geremei)

Relazione della Cassazione: il Dlgs 121/2011 tenta di porre rimedio alla cd. “abolitio criminis” inavvertitamente operata dal Dlgs 205/2010, ripenalizzando il trasporto senza formulario a partire dal 16 agosto 2011.

 

È quanto si legge nell’ultimo capitolo della corposa relazione presentata dalla Corte di Cassazione all’indomani della pubblicazione in Gu del Dlgs 121/2011, per il recepimento della direttiva 2008/99/Ce sulla tutela penale dell’ambiente.

 

La Corte sottolinea il tentativo del Legislatore di rimediare alla “probabilmente non voluta depenalizzazione” operata dal Dlgs 205/2010, per quel che riguarda il trasporto dei rifiuti pericolosi senza formulario ovvero con indicazione di dati incompleti o inesatti, attraverso il diretto intervento sulla disciplina transitoria del “Correttivo rifiuti”.

 

Questo non sembra però sufficiente alla Cassazione per elidere l’effetto retroattivo della depenalizzazione in questione in relazione a tutti i fatti illeciti commessi sino al 25 dicembre 2010, data di entrata in vigore del Dlgs 205/2010.

 

documenti di riferimento
Dlgs 3 aprile 2006, n. 152

Norme in materia ambientale - Stralcio - Parte IV - Gestione dei rifiuti, imballaggi e bonifica dei siti inquinati

© Copyright riservato - riproduzione vietata - ReteAmbiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 633/1941

Annunci Google
  • ReteAmbiente s.r.l.
  • Sede legale:
    via Privata Giovanni Bensi 12/5, 20152 Milano
    Sede operativa:
    via Natale Battaglia 10, 20127 Milano
    R.E.A. MI - 2569357
    Registro Imprese di Milano - Codice Fiscale e Partita IVA 10966180969

    Tel. 02 45487277
    Fax 0245487333

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598