News - Aggiornamento normativo

Responsabilità 231

Milano, 23 novembre 2011

Enti pubblici, si applica la responsabilità ex 231

Responsabilità 231

(Francesco Petrucci)

Se un Ente pubblico esercita attività economica, gli si applica a pieno titolo la responsabilità amministrativa delle imprese per reato dei dipendenti ex Dlgs 231/2001, estesa com’è noto ai reati ambientali.

 

Lo ha ricordato la Cassazione con la sentenza 22 novembre 2011, n. 43108 con cui ha annullato l’ordinanza del Tribunale di nomina di un commissario giudiziale incaricato di svolgere l’attività di gestione di una società commissariata, priva di chiare indicazioni su compiti e poteri.

 

Tra i compiti del commissario che andavano indicati rientra l’adozione e l’efficace attuazione dei modelli di organizzazione ex Dlgs 231/2001 idonei a prevenire reati, come quello per cui la società è stata commissariata, considerando che, lo hanno ribadito i Giudici, anche agli enti pubblici, come quello oggetto del commissariamento, si applica la disciplina della responsabilità sociale delle imprese, se essi esercitano attività economiche, come, nel caso di specie, quella di raccolta dei rifiuti.

documenti di riferimento
Sentenza Corte di Cassazione 22 novembre 2011, n. 43108

Responsabilità amministrativa Organizzazioni collettive - Dlgs 231/2001 - Applicazione - Ente pubblico che esercita attività economica - Sussiste

© Copyright riservato - riproduzione vietata - Edizioni Ambiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 633/1941

Annunci Google
  • ReteAmbiente s.r.l.
  • Sede legale:
    via Privata Giovanni Bensi 12/5, 20152 Milano
    Sede operativa:
    via Natale Battaglia 10, 20127 Milano
    R.E.A. MI - 2569357
    Registro Imprese di Milano - Codice Fiscale e Partita IVA 10966180969

    Tel. 02 45487277
    Fax 0245487333

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598