News - Aggiornamento normativo

Imballaggi

Milano, 23 maggio 2012

Divieto sacchetti di plastica, il MinAmbiente mette un punto fermo

Imballaggi

(Francesco Petrucci)

Divieto sacchetti di plastica, il MinAmbiente mette un punto fermo

Rispondendo a un’interrogazione parlamentare, il 22 maggio 2012 il Ministero dell’ambiente ha chiarito il senso dell’articolo 2 del Dl 2/2012, convertito in legge 28/2012 sulla commercializzazione degli shopper.

 

La disposizione di legge aveva dato adito a diverse interpretazioni, alcune poco in linea con il chiaro dettato normativo. Ora il Ministero ha chiarito che dal 25 marzo 2012 (vigore della legge 28/2012) possono essere commercializzati solo shopper monouso fatti con polimeri (plastiche) biodegradabili e compostabili ex norma Uni En 13432:2002 o shopper fatti con altri polimeri (materiali non compostabili) che abbiano determinati spessori: se con maniglia esterna spessore minimo di 200 micron (uso alimentare) o 100 micron (altri usi); se con maniglia interna spessore minimo 100 micron (uso alimentare) o 60 micron (altri usi).

 

Altro punto chiarito dal Ministero è che solo questi shopper riutilizzabili visti sopra (e non altri) devono obbligatoriamente contenere il 30% di plastica riciclata (se per uso alimentare) o il 10% (altri usi). Si tratta quindi di un ulteriore requisito tecnico oltre a quello degli spessori minimi.

© Copyright riservato - riproduzione vietata - Edizioni Ambiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 633/1941

Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598