News - Aggiornamento normativo

Qualità

Milano, 10 ottobre 2012

Certificazioni volontarie di qualità ambientale, boom tra le aziende italiane

Qualità

(Lavinia Basso)

Certificazioni volontarie di qualità ambientale, boom tra le aziende italiane

Presentati dal MinAmbiente nel corso di una conferenza stampa l'8 ottobre 2012 i risultati dell'iniziativa avviata nel 2009 e rivolta alle imprese per individuare, promuovere e realizzare modelli sostenibili di produzione e consumo.

 

Sono infatti già 70 le imprese, di grandi e piccole dimensioni che in questi tre anni si sono impegnate su questi temi e hanno realizzato progetti di alto valore, tanto da essere stati riconosciuti come progetti pilota di livello internazionale in occasione della conferenza mondiale delle Nazioni unite sullo sviluppo sostenibile "Rio+20".

 

La certificazione del ciclo di vita dei prodotti, tra le tante certificazioni esistenti, si è rivelata di particolare impatto sui consumatori, sempre più attenti alle tematiche ambientali; questa e le altre certificazioni volontarie dovranno essere promosse e sostenute dal Governo (questa l'idea del Ministro Clini) come peraltro sta avvenendo nel campo — contiguo — della Green Economy, anche attraverso incentivi fiscali.

documenti di riferimento
Regolamento Parlamento europeo e Consiglio Ue 1221/2009/Ce

Adesione volontaria delle organizzazioni a un sistema comunitario di ecogestione e audit (Emas) - Abrogazione regolamento (Ce) n. 761/2001 e decisioni 2001/681/Ce e 2006/193/Ce

Decreto direttoriale MinAmbiente 26 aprile 2012

Promozione dei Sistemi di Gestione Ambientale nelle piccole e medie imprese

© Copyright riservato - riproduzione vietata - Edizioni Ambiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 633/1941

Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598