News - Aggiornamento normativo

Rifiuti

Milano, 4 marzo 2014

"Collegato ambientale" 2014, testo Camera mantiene promesse

Rifiuti

(Francesco Petrucci)
Parole chiave Parole chiave: Rifiuti | Legge Finanziaria / Stabilità | Via/Vas | Territorio | Imballaggi | Energia | Economia sostenibile | Appalti e acquisti verdi | Cambiamenti climatici | Acque | Discariche / Smaltimento | Raccolta differenziata / Ecopiazzole | Recupero / Riciclo | Autorizzazioni | Raee

"Collegato ambientale" 2014, testo Camera mantiene promesse

Novità per le procedure semplificate di recupero rifiuti (che vanno coordinate con le regole "end of waste" dell'Ue) e per gli inceneritori/coinceneritori. Sono alcune delle conferme del testo del Ddl "Collegato ambientale" alla legge di stabilità 2014 ufficialmente reso disponibile alla Camera in questi giorni.

 

Oltre a modificare in diversi punti la Parte Quarta del Dlgs 152/2006, il provvedimento rende obbligatori gli appalti "verdi" per la P.a., dà la possibilità di creare un consorzio per gestire gli imballaggi compostabili, semplifica la valutazione di impatto ambientale, interviene sulle norme in materia di tutela delle acque (autorità di bacino) e dell'atmosfera (impianti in deroga e impianti termici).

 

Tra le altre disposizioni il lancio del Comitato per il capitale naturale (istituito con successivo Dpcm) che avrà il compito di fare un rapporto sullo stato del capitale naturale del Paese ed esprimere valutazioni ex ante e ex post degli effetti delle politiche pubbliche sul capitale naturale e sui servizi ecosistemici.

© Copyright riservato - riproduzione vietata - Edizioni Ambiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 633/1941

Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598