News - Aggiornamento normativo

Sostanze pericolose

Milano, 22 dicembre 2014

Inquinanti organici persistenti e rifiuti, Ue detta nuovi limiti

Sostanze pericolose

(Alessandro Geremei)

Inquinanti organici persistenti e rifiuti, Ue detta nuovi limiti

Il regolamento 1342/2014/Ue, applicabile dal 18 giugno 2015, stabilisce i nuovi valori limite di concentrazione massima per POP (Persistent Organic Pollutants) difenileteri bromurati e per l’acido perfluorottano sulfonato (PFOS).

 

Il regolamento 1342/2014/Ue, che prevede anche l’inclusione dell’endosulfan nell'elenco degli inquinanti da eliminare e interviene sulla disciplina dell'esaclorobutadiene, dei naftaleni policlorurati e delle paraffine clorurate a catena corta, arriva in adeguamento di quanto stabilito a livello internazionale dalla Convenzione di Stoccolma e dal Protocollo alla Convenzione sull'inquinamento atmosferico transfrontaliero a grande distanza.

 

Per far questo il provvedimento sostituisce integralmente gli allegati IV (Elenco delle sostanze soggette alle disposizioni in materia di gestione dei rifiuti di cui all’articolo 7) e V (Gestione dei rifiuti) del regolamento 842/2006/Ce sugli inquinanti organici persistenti.

 

Le novità saranno applicabili a decorrere dal 18 giugno 2015.

documenti di riferimento
Regolamento Commissione Ue 1342/2014/Ue

Inquinanti organici persistenti - Modifica degli allegati IV e V del regolamento 850/2004/Ce

© Copyright riservato - riproduzione vietata - Edizioni Ambiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 633/1941

Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598