News - Aggiornamento normativo

Rifiuti

Milano, 1 luglio 2015

Aia e gestione rifiuti, scongiurato rischio blocco dal 7 luglio 2015

Rifiuti

(Redazione Reteambiente)

Aia e gestione rifiuti, scongiurato rischio blocco dal 7 luglio 2015

Con Dl 92/2015 il Governo ha evitato il rischio blocco delle nuove installazioni autonome in attesa di rilascio di autorizzazione integrata ambientale, che potranno ora proseguire temporaneamente sulla base dei precedenti titoli.

 

L’allarme del possibile blocco era stato lanciato con un comunicato diramato il 30 giugno 2015 dalle associazioni di categoria Fise Assoambiente (igiene ambientale, raccolta e smaltimento rifiuti) e Fise Unire (recupero dei rifiuti), che chiedono al MinAmbiente di porre rimedio ad una situazione.

 

Tutto nasceva dal fatto che Dlgs 46/2014 stabiliva nella sua precedente versione (ora superata dal decreto legge) come nell’attesa del perfezionamento dei procedimenti istruttori non conclusi entro il 7 luglio 2015 non era possibile proseguire le attività in base alle autorizzazioni previgenti.

 

Si ricorda che il 17 giugno 2015 il MinAmbiente ha diramato una Nota esplicativa sulle novità recate dal Dlgs 46/2014, tra cui vi sono anche alcuni chiarimenti sul regime transitorio per alcuni impianti collegati ad altri già sub Aia.

documenti di riferimento
Nota MinAmbiente 17 giugno 2015, n. 12422

Autorizzazione integrata ambientale (Aia) - Ulteriori criteri sulle modalità applicative della disciplina alla luce delle modifiche del Dlgs 46/2014

Dlgs 3 aprile 2006, n. 152

Norme in materia ambientale - Stralcio - Parte II - Procedure per Via, Vas ed Ippc/Aia

Dlgs 4 marzo 2014, n. 46

Emissioni industriali (prevenzione e riduzione integrate dell'inquinamento) - Attuazione direttiva 2010/75/Ue - Modifiche alle Parti II, III, IV e V del Dlgs 152/2006 ("Codice ambientale")

Dl 4 luglio 2015, n. 92

Misure urgenti in materia di rifiuti e di Aia, nonché per l'esercizio dell'attività d'impresa di stabilimenti industriali di interesse strategico nazionale

© Copyright riservato - riproduzione vietata - Edizioni Ambiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 633/1941

Annunci Google
  • ReteAmbiente s.r.l.
  • Sede legale:
    via Privata Giovanni Bensi 12/5, 20152 Milano
    Sede operativa:
    via Natale Battaglia 10, 20127 Milano
    R.E.A. MI - 2569357
    Registro Imprese di Milano - Codice Fiscale e Partita IVA 10966180969

    Tel. 02 45487277
    Fax 0245487333

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598