News - Aggiornamento normativo

Aria

Milano, 17 novembre 2015

"Tenuità del fatto" esclusa per concorso di emissioni e scarichi non autorizzati

Aria

(Francesco Petrucci)

"Tenuità del fatto" esclusa per concorso di emissioni e scarichi non autorizzati

Condotte illecite per emissioni e scarichi non autorizzati possono essere valutate nell'ambito dello stesso procedimento per fare scattare il comportamento "abituale" che esclude l'applicazione della non punibilità per tenuità del fatto.

 

Secondo la Cassazione (sentenza 3 novembre 2015, n. 44353) dal tenore dell'articolo 131-bis del Codice penale che disciplina la non punibilità per tenuità del fatto non c'è alcun indizio che l'indicazione di "abitualità della condotta" presupponga un pregresso accertamento in sede giudiziaria (una precedente condanna), ma possono essere oggetto di valutazione condotte prese in considerazione nell'ambito del medesimo procedimento, ampliando i casi in cui il comportamento può ritenersi abituale.

 

Nel procedimento in questione la Cassazione aveva confermato la condanna del titolare di un'impresa di verniciatura auto che non solo non aveva la prevista autorizzazione alle emissioni in atmosfera (articolo 279, Dlgs 152/2006) ma scaricava anche i reflui derivanti dalla sua attività senza l'obbligatoria autorizzazione agli scarichi industriali (articolo 137, comma 1, Dlgs 152/2006).

documenti di riferimento
SPECIALE Codice Ambiente (Dlgs 152/2006)
A cura di Vincenzo Dragani e della Redazione Reteambiente
Sentenza Corte di Cassazione 3 novembre 2015, n. 44353

Aria - Emissioni in atmosfera - Attività produttiva - Reato ex articolo 279, Dlgs 152/2006 - Reato formale - Configurabilità - Mancanza di autorizzazione - Configurabilità - Sufficienza - Scarichi - Scarico abusivo - Tutela punitiva - In dipendenza della natura del refluo domestico o industriale

Regio decreto 19 ottobre 1930, n. 1398

Codice penale - Stralcio - Norme attinenti agli illeciti ambientali e alla sicurezza sul lavoro

© Copyright riservato - riproduzione vietata - Edizioni Ambiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 633/1941

Annunci Google
  • ReteAmbiente s.r.l.
  • Sede legale:
    via Privata Giovanni Bensi 12/5, 20152 Milano
    Sede operativa:
    via Natale Battaglia 10, 20127 Milano
    R.E.A. MI - 2569357
    Registro Imprese di Milano - Codice Fiscale e Partita IVA 10966180969

    Tel. 02 45487277
    Fax 0245487333

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598