News - Aggiornamento normativo

Acque

Milano, 11 febbraio 2016

Acque potabili, varo definitivo Dlgs su sostanze radioattive

Acque

(Francesco Petrucci)

Acquisiti i pareri di rito, il Governo il 10 febbraio 2016 ha dato il via libera definitivo allo schema di Dlgs che recepisce la direttiva 2013/51/Euratom su controlli e tutele dalle sostanze radioattive nelle acque potabili.

 

Il provvedimento sostituisce quanto indicato nel Dlgs 2 febbraio 2001, n. 31, fissando i valori di parametro per radon, trizio e DI (dose indicativa), nonché la frequenza e i metodi per l'analisi e il controllo delle sostanze radioattive presenti nelle acque potabili. Se il livello di sostanze radioattive supera i parametri indicati scattano le valutazioni dei rischi e gli interventi correttivi ad opera delle Autorità preposte ognuna per gli aspetti di propria competenza (Asl, Arpa, Regioni e Sindaci).

 

Il provvedimento, che entrerà in vigore dopo la pubblicazione in Gazzetta ufficiale, non si applica alle acque minerali naturali riconosciute tali ex Dlgs 176/2011 e alle acque medicinali ai sensi del Dlgs 219/2006. Il termine finale di recepimento della direttiva era il 28 novembre 2015.

documenti di riferimento
Direttiva Consiglio Ue 2013/51/Euratom

Direttiva che stabilisce requisiti per la tutela della salute della popolazione relativamente alle sostanze radioattive presenti nelle acque destinate al consumo umano

Dlgs 2 febbraio 2001, n. 31

Qualità delle acque destinate al consumo umano - Attuazione della direttiva 98/83/Ce

© Copyright riservato - riproduzione vietata - Edizioni Ambiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 633/1941

Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598