News - Aggiornamento normativo

Responsabilità 231

Milano, 16 giugno 2016

Responsabilità 231, interesse/vantaggio si riferiscono alla condotta

Responsabilità 231

(Costanza Kenda)

  Responsabilità 231, interesse/vantaggio si riferiscono alla condotta

In materia di sicurezza sul lavoro, l’interesse e/o il vantaggio che fondano la responsabilità delle persone giuridiche in caso di infortuni, vanno riferiti alla condotta e non all’esito antigiuridico.

 

La Suprema Corte con sentenza 14 giugno 2016, n. 24697 ha ribadito che la colpa ex articolo 18, Dlgs 81/2008 (negligenza ed omessa vigilanza) del datore di lavoro in caso di infortunio del lavoratore, ben può fondare una responsabilità amministrativa da reato ex articolo 25-septies Dlgs 231/2001. È necessario altresì, ai sensi dell’articolo 5 del Dlgs 231/2001, che il reato sia stato commesso nell’interesse e/o a vantaggio dell’Ente, che nei reati colposi d’evento si traduce in un riferimento alla condotta e non al sinistro. Il finalismo non deve infatti consistere nell’infortunio che si verifica quanto nel risparmio che l’Ente trae dalla mancata adozione di norme antiinfortunistiche.

 

Nel caso in esame, l’Ente trentino che si occupa di frantumazione è stato condannato per le lesioni colpose occorse ad un proprio lavoratore, infortunato a causa della mancanza di strutture antinfortunistiche adeguate.

documenti di riferimento
Dlgs 9 aprile 2008, n. 81

Tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro - Attuazione articolo 1, legge 123/2007 (cd. "Testo unico sulla sicurezza sul lavoro")

Dlgs 8 giugno 2001, n. 231

Responsabilità amministrativa Organizzazioni collettive - Stralcio (Disciplina generale - Reati ambientali - Violazione norme sicurezza sul lavoro - Altri reati "presupposto" afferenti)

Sentenza Corte di Cassazione 14 giugno 2016, n. 24697

Responsabilità amministrativa delle persone giuridiche -Dlgs 231/2001 - Negligenza ed omessa vigilanza ex articolo 18, Dlgs 81/2008 - Lesioni colpose ex articolo 25-septies Dlgs 231/2001 - Sussistenza - Interesse/vantaggio di cui all’articolo 5 Dlgs 231/2001 - Riferimento alla condotta non all’esito - Necessità

© Copyright riservato - riproduzione vietata - ReteAmbiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 633/1941

Annunci Google
  • ReteAmbiente s.r.l.
  • Sede legale:
    via Privata Giovanni Bensi 12/5, 20152 Milano
    Sede operativa:
    via Natale Battaglia 10, 20127 Milano
    R.E.A. MI - 2569357
    Registro Imprese di Milano - Codice Fiscale e Partita IVA 10966180969

    Tel. 02 45487277
    Fax 0245487333

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598