News - Aggiornamento normativo

Ippc/Aia

Milano, 11 ottobre 2016

Aia, nuove regole per garanzie finanziarie

Ippc/Aia

(Alessandro Geremei)

Aia, nuove regole per garanzie finanziarie

I nuovi criteri stabiliti dal MinAmbiente per determinare l'importo delle garanzie finanziarie dovute dai gestori degli impianti sottoposti ad autorizzazione integrata ambientale (Aia) si applicano dall'11 ottobre 2016.

 

I criteri contenuti nel decreto MinAmbiente 26 maggio 2016, attuativo dell'articolo 29-sexies del Dlgs 152/2006, sono indirizzati alle autorità competenti al rilascio dell'Aia.

 

Le garanzie finanziarie, in base a quanto stabilito dal "Codice ambientale", sono finalizzate a garantire l'obbligo di ripristino del sito al momento della cessazione delle attività e devono essere prestate, a favore della Regione o della Provincia autonoma, entro 12 mesi dal rilascio dell'autorizzazione.

 

Le garanzie prestate ai sensi dell'articolo 208 del Dlgs 152/2006 (autorizzazione ordinaria per gli impianti di rifiuti) coprono l'eventuale obbligo delle garanzie finanziarie per l'Aia, a condizione che possano essere escusse dalla Regione o Provincia autonoma competente "anche in ogni caso in cui ciò risulta necessario" per le finalità della disciplina Aia. Le installazioni non obbligate a presentare la relazione di riferimento prima della messa in esercizio (o prima del primo aggiornamento dell'Aia) non sono tenute a prestare le garanzie finanziarie.

documenti di riferimento
Dm Ambiente 26 maggio 2016, n. 141

Autorizzazione integrata ambientale (Aia) - Criteri da tenere in conto nel determinare l'importo delle garanzie finanziarie - Articolo 29-sexies, comma 9-septies, Dlgs 152/2006

Dlgs 3 aprile 2006, n. 152

Norme in materia ambientale - Stralcio - Parte II - Procedure per Via, Vas ed Ippc/Aia

SPECIALE Codice Ambiente (Dlgs 152/2006)
A cura di Vincenzo Dragani e della Redazione Reteambiente

© Copyright riservato - riproduzione vietata - ReteAmbiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 633/1941

Annunci Google
  • ReteAmbiente s.r.l.
  • Sede legale:
    via Privata Giovanni Bensi 12/5, 20152 Milano
    Sede operativa:
    via Natale Battaglia 10, 20127 Milano
    R.E.A. MI - 2569357
    Registro Imprese di Milano - Codice Fiscale e Partita IVA 10966180969

    Tel. 02 45487277
    Fax 0245487333

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598