News - Aggiornamento normativo

Cambiamenti climatici

Milano, 9 dicembre 2016

"Effort sharing", Italia in linea con riduzione gas serra

Cambiamenti climatici

(Alessandro Geremei)

"Effort sharing", Italia in linea con riduzione gas serra

Nel 2013 le emissioni climalteranti prodotte dal settore dei trasporti, dell'edilizia, dell'agricoltura e dai rifiuti del nostro Paese hanno rispettato gli obiettivi di riduzione stabiliti dall'Ue.

 

È quanto si apprende dalla tabella allegata alla decisione 2016/2132/Ue in cui è elencata la somma totale delle emissioni prodotte nel 2013 da ogni Stato membro, calcolata in base ai dati di inventario revisionati, che per l'Italia corrisponde a poco più di 273 milioni di tonnellate di CO2 equivalente (al di sotto quindi delle oltre 310 milioni di tonnellate assegnate al nostro Paese con le decisioni 2013/162/Ue e 2013/634/Ue).

 

Il conteggio rientra nell'ambito della decisione 2009/406/Ce (cd. "Effort sharing") che ha introdotto, a livello europeo, un obiettivo di riduzione delle emissioni di gas climalteranti anche per i settori non coperti dalla direttiva 2003/87/Ce sull'Emission trading (in cui rientrano gli impianti industriali e gli operatori aerei).

 

Entro il 2020, secondo quanto stabilito dalla decisione, l'Ue dovrà ridurre le emissioni in questione del 10% rispetto ai livelli del 2005 e l'Italia del 13%.

documenti di riferimento
Decisione Commissione Ue 2013/162/Ue

Assegnazioni annuali di emissioni agli Stati membri per il periodo 2013/2020 a norma della decisione 406/2009/Ce

Decisione Commissione Ue 2013/634/Ue

Aggiornamento delle assegnazioni annuali di emissioni agli Stati membri per il periodo 2013/2020 a norma della decisione 406/2009/Ce

Decisione Parlamento europeo e Consiglio Ue 406/2009/Ce

Riduzione delle emissioni dei gas a effetto serra al fine di adempiere agli impegni presi dalla Comunità europea nel periodo 2013-2020

Decisione Commissione Ue 2016/2132/Ue

Decisione sulle emissioni di gas a effetto serra per ogni Stato membro per l'anno 2013 disciplinate dalla decisione 406/2009/Ce

© Copyright riservato - riproduzione vietata - Edizioni Ambiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 633/1941

Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598