News - Aggiornamento normativo

Imballaggi

Milano, 20 marzo 2017

Materiali in plastica per alimentari, da aprile 2017 in vigore sanzioni

Imballaggi (Normativa Vigente)

(Francesco Petrucci)

Sono in vigore dal 2/4/2017 le sanzioni per le violazioni della disciplina sui materiali e oggetti destinati a venire in contatto con gli alimentari ex regolamento 1935/2004/Ce e norme Ue connesse.

 

Il Dlgs 10 febbraio 2017, n. 29 inquadra in un unico provvedimento le sanzioni per la violazione delle disposizioni in materia di prodotti destinati al contatto con gli alimenti: il regolamento sugli oggetti destinati a venire a contatto con alimenti (regolamento 1935/2004/Ce), il regolamento sulle buone pratiche di fabbricazione (regolamento 2023/2006/Ce) nonché il regolamento sugli oggetti di plastica riciclata che vengono a contatto con gli alimenti (282/2008/Ce), quello sui materiali attivi e intelligenti destinati a venire a contatto con gli alimenti (450/2009/Ce), quello sui materiali in plastica destinati al contatto con alimenti (10/2011/Ce) e il regolamento 1895/2005/Ce sull'uso di alcuni derivati epossidici in materiali e oggetti destinati al contatto con prodotti alimentari.

 

Le sanzioni amministrative pecuniarie per la violazione dei citati regolamenti europei arrivano fino a un massimo di 80mila euro e riguardano produttori e distributori, coinvolgendo tutte le fasi della filiera, dalla produzione secondo buone pratiche di fabbricazione, all'etichettatura, alla pubblicità che non deve essere ingannevole per i consumatori.

documenti di riferimento
Regolamento Commissione Ue 10/2011/Ue

Materiali e oggetti in plastica - Imballaggi per prodotti alimentari

Regolamento Commissione Ce 282/2008/Ce

Materiali e oggetti di plastica riciclata destinati al contatto con gli alimenti

Regolamento Parlamento europeo e Consiglio Ue 1935/2004/Ce

Materiali ed oggetti destinati a venire a contatto con i prodotti alimentari

© Copyright riservato - riproduzione vietata - Edizioni Ambiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248

Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598