News - Aggiornamento normativo

Sostanze pericolose

Milano, 20 marzo 2017

Import/export sostanze pericolose, nuovo regime sanzionatorio

Sostanze pericolose (Normativa Vigente)

(Francesco Petrucci)

È in vigore dal 2 aprile 2017 il nuovo regime sanzionatorio da applicare per le violazioni del regolamento "Pic" 649/2012/Ue sull'importazione ed esportazione di sostanze chimiche pericolose.

 

Il Dlgs 10 febbraio 2017, n. 28 sostituisce il regime sanzionatorio introdotto dal Dlgs 200/2011. In base a quanto stabilito dal provvedimento le violazioni delle prescrizioni stabilite dal regolamento 649/2012/Ue sull'assenso preliminare in conoscenza di causa ("Prior Informed Consent" o "Pic"), relative alla notifica di esportazione e a tutte le altre informazioni diverse, saranno punite con sanzioni amministrative pecuniarie che vanno da un minimo di 2mila euro a un massimo di 120mila euro.

 

La sostanza chimica, la miscela o l'articolo non conforme al regolamento Ue è sottoposta a sequestro amministrativo. La vigilanza è demandata alle Autorità nazionali come costituite ai sensi del Dlgs in parola nonché alla Agenzia delle dogane, alla Guardia di finanza e alle Regioni e Province autonome in base ad accordi intervenuti in sede di Conferenza Stato-Regioni.

documenti di riferimento
Dlgs 10 febbraio 2017, n. 28

Import/Export di sostanze chimiche pericolose - Violazione regolamento 649/2012/Ue - Disciplina sanzionatoria

Regolamento Parlamento europeo e Consiglio Ue 649/2012/Ue

Import/export sostanze chimiche pericolose - Rifusione ed abrogazione regolamento 689/2008/Ce

© Copyright riservato - riproduzione vietata - Edizioni Ambiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248

Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598