News - Aggiornamento normativo

Rifiuti

Milano, 27 marzo 2017

Impianto rifiuti, autorizzazione solo in base a progetto definitivo

Rifiuti (Giurisprudenza)

(Francesco Petrucci)

Impianto rifiuti,  autorizzazione solo in base a progetto definitivo

La domanda di nuovo impianto di smaltimento o recupero rifiuti ex articolo 208, Dlgs 152/2006 va presentata allegando obbligatoriamente il progetto definitivo dell'impianto.

 

Lo ricorda il Tar Basilicata 22 marzo 2017, n. 238 che ha accolto le censure presentate contro i provvedimenti autorizzatori di un impianto di cogenerazione elettrica da biogas mediante la fermentazione anaerobica di rifiuti biodegradabili Forsu, fanghi da depurazione e rifiuti da agricoltura nella zona di Melfi. Da un lato è stato rilevato l'autorizzazione per l'impianto ex articolo 208 del Dlgs 152/2006 era stata rilasciata sulla base di un progetto non definitivo dell'impianto in contrasto col Codice ambientale.

 

Accolte anche le censure contro il provvedimento di non assoggettabilità alla Via ex articolo 20, Dlgs 152/2006. Durante il procedimento di "screening" la documentazione non era stata pubblicata sul sito internet dell'Autorità competente come prevede il Codice ambientale. Se è vero che la Lr Basilicata 47/1998 sulla Via non prevede tale onere, questo è previsto dalla normativa nazionale che, in caso di mancato adeguamento di quella regionale trova piena applicazione. Infine, la Regione non aveva fatto "screening" ambientale valutando il "rischio incidenti" e la "sensibilità ambientale" come previsto dai criteri ex allegato V alla Parte II del Dlgs 152/2006.

documenti di riferimento
Sentenza Tar Basilicata 22 marzo 2017, n. 238

Rifiuti - Impianto di smaltimento o recupero - Cogenerazione elettrica da biogas mediante fermentazione abaerobica di Forsu - Autorizzazione - Articolo 208, Dlgs 152/2006 - In base a progetto definitivo - Necessità - Screening ambientale - Articolo 20, Dlgs 152/2006 - Pubblicazione atti sul sito web dell'Autorità competente - Obbligo - Sussistenza

Dlgs 3 aprile 2006, n. 152

Norme in materia ambientale - Stralcio - Parte II - Procedure per Via, Vas ed Ippc/Aia

Dlgs 3 aprile 2006, n. 152

Norme in materia ambientale - Stralcio - Parte IV - Gestione dei rifiuti, imballaggi e bonifica dei siti inquinati

SPECIALE Codice Ambiente (Dlgs 152/2006)
A cura di Vincenzo Dragani e della Redazione Reteambiente

© Copyright riservato - riproduzione vietata - ReteAmbiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 633/1941

Annunci Google
  • ReteAmbiente s.r.l.
  • Sede legale:
    via Privata Giovanni Bensi 12/5, 20152 Milano
    Sede operativa:
    via Natale Battaglia 10, 20127 Milano
    R.E.A. MI - 2569357
    Registro Imprese di Milano - Codice Fiscale e Partita IVA 10966180969

    Tel. 02 45487277
    Fax 0245487333

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598