News - Aggiornamento normativo

Appalti e acquisti verdi

Milano, 18 aprile 2017

Correttivo Codice appalti, più larghe le maglie del "minor prezzo"

Appalti e acquisti verdi (Normativa in Cantiere)

(Francesco Petrucci)

Correttivo Codice appalti, più larghe le maglie del "minor prezzo"

Sale a 2 milioni di euro la soglia per appalti di lavori aggiudicati al "minor prezzo", come previsto dal Dlgs correttivo del Dlgs 50/2016 licenziato dal Governo il 13/4/2016 e in corso di pubblicazione in Gazzetta ufficiale.

 

Il Dlgs correttivo apporta numerose modifiche al Dlgs 50/2016 tra cui quelle all'articolo 95 dedicato ai criteri di aggiudicazione. In particolare l'aggiudicazione secondo il criterio del minor prezzo sarà possibile per appalti di lavori fino a 2 milioni di euro (prima era 1 milione) purché l'affidamento secondo le procedure ordinarie avvenga in base al progetto esecutivo e con applicazione automatica del metodo "antiturbativa" che scatta per le offerte anormalmente basse (articolo 97, comma 8, Dlgs 50/2016).

 

Allargato anche l'uso del criterio del minor prezzo per i servizi e forniture. Si potrà applicare anche per appalti di servizi e forniture di importo fino a 40.000 euro, nonché per appalti di servizi e forniture caratterizzati da elevata ripetitività di importo pari o superiore a 40.000 euro e sino alle soglie comunitarie (come indicate dall'articolo 35 del Codice appalti).

documenti di riferimento
Dlgs 18 aprile 2016, n. 50

Codice dei contratti pubblici - Attuazione direttive 2014/23/Ue, 2014/24/Ue e 2014/25/Ue su concessioni e appalti pubblici

SPECIALE Codice appalti (Dlgs 50/2016) ed ambiente
A cura di Vincenzo Dragani e della Redazione Reteambiente

© Copyright riservato - riproduzione vietata - Edizioni Ambiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 633/1941

Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598