News - Aggiornamento normativo

Rifiuti

Milano, 19 aprile 2017

Aee/Raee, arriva il metodo comune Ue per calcolo peso

Rifiuti (Normativa Vigente)

(Francesco Petrucci)

La Commissione europea ha definito la metodologia comune per calcolare il peso delle apparecchiature elettriche ed elettroniche (Aee) immesse sul mercato nonché per il peso dei relativi rifiuti (cosiddetti Raee).

 

Il regolamento 2017/699/Ue, in vigore dal 9 maggio 2017 e applicabile direttamente negli Stati membri ha definito una metodologia comune per calcolare il peso delle apparecchiature elettriche ed elettroniche immesse sul mercato di ciascuno Stato membro e una metodologia comune per il calcolo della quantità in peso dei rifiuti delle medesime apparecchiature elettriche ed elettroniche (i Raee) prodotti in ogni Stato membro.

 

Il tutto al fine di garantire condizioni uniformi per il calcolo del tasso di raccolta minimo annuale dei Raee da parte degli Stati membri conformemente alla direttiva 2012/19/Ue (recepita col Dlgs 49/2014). Oltre alle metodologie il regolamento prevede anche la messa a disposizione di uno strumento specifico per ogni Stato membro per il calcolo dei Raee, messo a punto e reso disponibile dalla Commissione.

documenti di riferimento
Regolamento Commissione Ue 2017/699/Ue

Metodologia comune per calcolo peso apparecchiature elettriche ed elettroniche (Aee) immesse sul mercato e calcolo quantità in peso rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (Raee) prodotti - Attuazione direttiva 2012/19/Ue

Dlgs 4 marzo 2014, n. 27

Restrizione dell'uso di determinate sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche (Aee) - Attuazione direttiva 2011/65/Ue - Modifica del Dlgs 151/2005

Dlgs 14 marzo 2014, n. 49

Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (Raee) - Attuazione direttiva  2012/19/Ue

Direttiva Parlamento e Consiglio Ue 2012/19/Ue

Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (Raee) - Abrogazione direttiva 2002/96/Ce

© Copyright riservato - riproduzione vietata - Edizioni Ambiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248

Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598