News - Aggiornamento normativo

Appalti e acquisti verdi

Milano, 20 aprile 2017

Correttivo Codice appalti: Quirinale firma, verso pubblicazione in Gu

Appalti e acquisti verdi (Normativa in Cantiere)

(Francesco Petrucci)

Il Capo dello Stato ha firmato nei tempi previsti lo schema di Dlgs correttivo del Dlgs 50/2016 (Codice appalti pubblici) che ora dopo il visto del Guardasigilli verrà pubblicato in Gazzetta ufficiale.

 

Il provvedimento apporta una serie di modifiche al Dlgs 50/2016 dopo solo un anno dalla sua entrata in vigore. Le modifiche sono sostanzialmente di tre tipi: di coordinamento ai fini di una più agevole lettura e interpretazione del testo; integrazioni che migliorano l'efficacia e chiariscono la portata di alcuni istituti, limitate modifiche al testo su rilevanti istituti che avevano mostrato criticità applicative.

 

Tra le novità contenute nel testo si segnala l'innalzamento da uno a due milioni di euro della soglia per l'utilizzo del criterio del prezzo più basso per gli affidamenti (a condizione di presentare il progetto esecutivo e che vi sia il "metodo anti turbativa d'asta"). Altra modifica quella sui "criteri ambientali minimi" (Cam) che ora si applicano al 100% del valore a base d'asta degli appalti. Con una precisazione: nel caso di appalti riferiti a interventi di ristrutturazione, inclusi quelli comportanti demolizione e ricostruzione, i Cam sono tenuti in considerazione per quanto possibile in funzione della tipologia di intervento e della localizzazione delle opere da realizzare secondo criteri definiti dal MinAmbiente.

documenti di riferimento
Dlgs 18 aprile 2016, n. 50

Codice dei contratti pubblici - Attuazione direttive 2014/23/Ue, 2014/24/Ue e 2014/25/Ue su concessioni e appalti pubblici

© Copyright riservato - riproduzione vietata - Edizioni Ambiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248

Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598