News - Aggiornamento normativo

Rifiuti

Milano, 17 luglio 2017 - 11:31

Rifiuti speciali, vince il recupero di materia

Rifiuti (Attualità)

(Costanza Kenda)

I rifiuti speciali, pericolosi e non, sono gestiti prevalentemente attraverso il recupero di materia: questo è il dato che emerge dal Rapporto Rifiuti speciali dell’Ispra per l’anno 2015.

 

È stato presentato in data 17 luglio 2017 la sedicesima edizione del Rapporto Rifiuti speciali dell’Ispra sul quadro dettagliato e aggiornato sulla produzione e gestione dei rifiuti speciali in Italia. Posto l’aumento della produzione di rifiuti speciali nell’anno 2015, rispetto al totale gestito il recupero di materia è la dorma di gestione prevalente (65,1%), seguita dal trattamento chimico-fisico e biologico, raggruppamento preliminare e ricondizionamento preliminare. A questo corrisponde una diminuzione del numero di discariche presenti sul territorio, poiché i rifiuti speciali smaltiti in discarica sono diminuiti del 1,8%.

 

In più, a incidere maggiormente sull’aumento della produzione sono i rifiuti speciali non pericolosi del settore delle costruzione e demolizioni (43,9%), mentre il contributo alla produzione dei rifiuti pericolosi è determinato dal settore manifatturiero (39,2% del totale).

 

Si veda: http://www.isprambiente.gov.it/it/evidenza/pubblicazioni/rapporto-rifiuti-speciali-edizione-2017

 

© Copyright riservato - riproduzione vietata - Edizioni Ambiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248

Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598