News - Aggiornamento normativo

Rifiuti

Milano, 11 agosto 2017 - 11:31

Tributo rifiuti urbani, assoggettati parcheggi centri commerciali

Rifiuti (Giurisprudenza)

(Redazione Reteambiente)

Poiché frequentati da persone, i parcheggi sono in via presuntiva aree produttive di rifiuti, e di conseguenza assoggettati alla tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani.

 

E' quanto si evince dall'Ordinanza 18500/2017 con cui la Corte di Cassazione si è pronunciata sul contenzioso sorto tra una amministrazione comunale lombarda ed una azienda in relazione al pagamento della Tarsu 2006/2010 per un'area adibita a parcheggio di un centro commerciale.

 

Con la pronuncia il Giudice di Legittimità ha ritenuto sussistente nella fattispecie il presupposto impositivo Tarsu previsto dall’articolo 62 del Dlgs 507/1993 (presupposto di fatto poi riprodotto nelle successive forme di tributo), ricordando che in base alla richiamata disciplina è onere del contribuente provare l'esistenza di circostanze che escludono l'area dall’assoggettamento.

documenti di riferimento
Ordinanza Corte di Cassazione 26 luglio 2017, n. 18500

Tarsu - Tassa per smaltimento rifiuti solidi urbani - Area adibita a parcheggio di centro commerciale - Assoggettabilità - Ex articolo 62, Dlgs 507/1993 - Sussistenza

Dlgs 15 novembre 1993, n. 507

Stralcio - Capo III - Tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani (Tarsu)

© Copyright riservato - riproduzione vietata - Edizioni Ambiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248

Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598