News - Aggiornamento normativo

Acque

Milano, 12 dicembre 2017 - 18:07

Tariffa idrica, se dati forniti da gestore insufficienti Authority procede d'ufficio

Acque (Giurisprudenza)

(Francesco Petrucci)

Tariffa idrica, se dati forniti da gestore insufficienti Authority procede d'ufficio

È pienamente legittima la determinazione d'ufficio della tariffa del servizio idrico da parte dell'Authority energia e sistema idrico nel caso in cui i dati forniti dal gestore siano incompleti o insufficienti.

 

Lo ha precisato il Consiglio di Stato nella sentenza 27 novembre 2017, n. 5534 con la quale in riforma della decisione del Tar ha respinto le doglianze del gestore del servizio idrico in Campania confermando invece la legittimità dell'operato dell'Authority energia competente anche sul servizio idrico che in forza del Dpcm 20 luglio 2012 nonché delle delibere 347/2012/R/IDR e 88/2013/R/IDR approva la tariffa proposte dal gestore e, nel caso in cui i dati forniti dal gestore siano incompleti, la determina d'ufficio moltiplicandola per un "valore theta" di 0,9 fissato d'ufficio. Il coefficiente theta è il coefficiente di rivalutazione delle tariffe preesistenti usato per l'adeguamento delle stesse ai costi effettivi delle gestioni.

 

Il gestore del servizio idrico contestava il fatto che l'Autorità, prima di determinare la tariffa d'ufficio avrebbe dovuto verificare la possibilità di determinarla in base a criteri reali, sulla base dei dati inviatile dal gestore, per quanto formalmente non completi. In realtà ai sensi delle disposizioni sopra citate non ci sono alternative: o la tariffa proposta dal gestore è approvata o nel caso di fornitura di dati incompleti l'Authority la determina d'ufficio. E la sua decisione in merito se non è illogica non è sindacabile dal Giudice.

documenti di riferimento
Sentenza Consiglio di Stato 27 novembre 2017, n. 5534

Acque - Servizio idrico - Tariffa idrica - Approvazione - Delibere 347/2012/R/IDR e 88/2013/R/IDR - Dati forniti dal gestore - Insufficienza - Conseguenze - Determinazione d'ufficio da parte dell'Aeegsi - Legittimità - Sussistenza

Dpcm 20 luglio 2012

Individuazione delle funzioni dell'Authority dell'energia e del Ministero dell'ambiente in materia di servizi idrici

Dlgs 3 aprile 2006, n. 152

Norme in materia ambientale - Stralcio - Parte III - Norme in materia di difesa del suolo e lotta alla desertificazione, di tutela delle acque dall'inquinamento e di gestione delle risorse idriche

Delibera Autorità energia 28 febbraio 2013, n. 88

Il metodo tariffario transitorio 2012-2013 del servizio idrico per le gestioni ex Cipe

Delibera Autorità energia 2 agosto 2012, n. 347

Modalità di invio dei dati all'Autorità da parte dei gestori del servizio idrico integrato ai fini della determinazione delle tariffe

© Copyright riservato - riproduzione vietata - Edizioni Ambiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 633/1941

Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598