News - Aggiornamento normativo

Rifiuti

Milano, 25 luglio 2018 - 15:05

Smaltimento rifiuti e tenuità del fatto, esclusione abitualità va dimostrata

Rifiuti (Giurisprudenza)

(Francesco Petrucci)

Smaltimento rifiuti e tenuità del fatto, esclusione abitualità va dimostrata

In caso di smaltimento rifiuti senza autorizzazione per applicare la non punibilità per speciale tenuità del fatto ex articolo 133-bis, Codice penale occorre la concreta sussistenza della non abitualità del comportamento.

 

La Corte di Cassazione (sentenza 10 luglio 2018, n. 31395) ha annullato la sentenza di assoluzione per smaltimento illecito di rifiuti (articolo 256, comma 1, Dlgs 152/2006) a carico di un soggetto che aveva bruciato sacchi precedentemente contenenti cemento e contenitori in latta e cartone prodotti nel corso di attività edile in Provincia di Asti. La Suprema Corte ha ricordato che ai fini dell'operatività dell'articolo 133-bis del Codice penale cioè della non punibilità per speciale tenuità del fatto, il criterio della particolare tenuità dell'offesa deve coesistere con la non abitualità del comportamento. Il Giudice del merito aveva individuato la non abitualità sulla base della mera assenza di elementi indicativi di un comportamento abituale, ritenendo il fatto come consistente in una condotta singola e non reiterata.

 

La Cassazione ha stabilito invece che dalla lettera dell'articolo 133-bis del Codice penale si evince che il criterio della non abitualità del comportamento obbliga il Giudice a un apprezzamento – non avvenuto nel caso di specie — della sua concreta sussistenza con esclusione di ogni considerazione meramente ipotetica o, comunque, non fondata su specifici elementi obiettivamente valutabili.

documenti di riferimento
Sentenza Corte di Cassazione 10 luglio 2018, n. 31395

Rifiuti - Smaltimento illecito - Articolo 256, comma 1, Dlgs 152/2006 - Non punibilità per speciale tenuità del fatto - Articolo 131-bis, Codice penale - Applicazione - Presupposti - Non abitualità del comportamento - Valutazione - Fondata su specifici elementi obiettivamente valutabili - Necessità - Sussistenza

Regio decreto 19 ottobre 1930, n. 1398

Codice penale - Stralcio - Norme attinenti agli illeciti ambientali e alla sicurezza sul lavoro

Dlgs 3 aprile 2006, n. 152

Norme in materia ambientale - Stralcio - Parte IV - Gestione dei rifiuti, imballaggi e bonifica dei siti inquinati

© Copyright riservato - riproduzione vietata - ReteAmbiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 633/1941

Annunci Google
  • ReteAmbiente s.r.l.
  • Sede legale:
    via Privata Giovanni Bensi 12/5, 20152 Milano
    Sede operativa:
    via Natale Battaglia 10, 20127 Milano
    R.E.A. MI - 2569357
    Registro Imprese di Milano - Codice Fiscale e Partita IVA 10966180969

    Tel. 02 45487277
    Fax 0245487333

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598