News - Aggiornamento normativo

Rifiuti

Milano, 2 novembre 2018 - 09:43

Plastica, Ue spinge per riduzione in sigarette

Rifiuti (Normativa in Cantiere)

(Francesco Petrucci)

Plastica, Ue spinge per riduzione in sigarette

I rifiuti dei filtri dei prodotti del tabacco che contengono plastica vanno ridotti del 50% entro il 2025 secondo la proposta di direttiva sulla plastica approvata dal Parlamento Ue il 24 ottobre 2018.

 

In particolare, l'articolo 4 della proposta di direttiva approvata dal Parlamento Ue (e mandata al Consiglio Ue perché esprima la propria posizione) spinge sulla riduzione sostenuta dell'impatto ambientale dei rifiuti del tabacco impegnando gli Stati membri alla riduzione dei rifiuti post-consumo dei filtri di prodotti del tabacco che contengono plastica. La riduzione del 25% entro il 2025 sale all'80% nel 2030 rispetto alla media ponderata dei filtri immessi sul mercato tra il 2014 e il 2016.

 

La proposta di direttiva ricorda come i filtri dei prodotti del tabacco si collocano al secondo posto nella gerarchia degli articoli in plastica monouso più frequentemente dispersi nell'ambiente. Per far fronte all'impatto ambientale dei rifiuti post-consumo, nel caso dei prodotti del tabacco dotati di filtro è necessaria un'ampia gamma di misure, che vanno dalla riduzione dei filtri usa e getta monouso contenenti plastica alla responsabilità estesa del produttore per garantire uno smaltimento responsabile e coprire i costi della rimozione dei rifiuti.

documenti di riferimento
SPECIALE Economia Circolare
A cura di Vincenzo Dragani e della Redazione Reteambiente
VERSIONE STUDIO della proposta di direttiva sulla riduzione della plastica monouso (testo NON VIGENTE)

Testo della proposta di direttiva licenziato dalla Commissione Ue il 25 maggio 2018 e approvato dal Parlamento Ue il 24 ottobre 2018 - Posizione del Consiglio Ue espressa il 31 ottobre 2018

Proposta di direttiva Commissione Ue sulla riduzione dell'incidenza di determinati prodotti di plastica sull'ambiente

Presentata dalla Commissione Ue il 28 maggio 2018 - Approvata dal Parlamento Ue il 24 ottobre 2018 - Posizione espressa dal Consiglio Ue il 31 ottobre 2018

© Copyright riservato - riproduzione vietata - Edizioni Ambiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 633/1941

Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598