News - Aggiornamento normativo

Imballaggi

Milano, 26 novembre 2018 - 12:45

Imballaggi, al Senato Ddl su spinta riciclo plastiche miste

Imballaggi (Normativa in Cantiere)

(Francesco Petrucci)

Imballaggi, al Senato Ddl su spinta riciclo plastiche miste

Un disegno di legge in corsa al Senato spinge con agevolazioni fiscali l'industria del riciclo degli imballaggi di plastiche miste post-consumo.

 

Il Ddl 635, presentato lo scorso luglio e attualmente in fase di assegnazione, parte dalla considerazione che riciclare le plastiche miste (il cosiddetto "plasmix") ha costi industriali unitari superiori alla produzione di polimeri vergini e il riciclo delle plastiche miste ha costi di consumo energetico ragguardevoli senza nessuna agevolazione. Di qui le due direttrici del disegno di legge in parola. Da un lato prevedere per tutte le imprese un credito di imposta del 50% per tutti gli acquisti di prodotti e arredi derivanti dal "plasmix" e dagli scarti non pericolosi dei processi di selezione e di recupero.

 

Dall'altro estendere le agevolazioni per le imprese a forte consumo di energia ("energivore") ex articolo 39, Dl 83/2012, convertito dalla legge 134/2012 alle imprese che selezionano e riciclano gli imballaggi in plastica, alle imprese che recuperano i materiali in plasmix, e agli impianti di trattamento dei veicoli fuori uso. Tra le altre norme del Ddl in parola l'obbligo del possesso della certificazione plastica seconda vita per accedere a contributi e finanziamenti in materia ambientale e l'obbligo per i produttori di auto a decorrere da un anno dall'entrata in vigore della legge di realizzare tutti i veicoli con almeno il 30% delle plastiche riciclate provenienti dal trattamento di veicoli fuori uso (obbligo che sale al 50% dal 2025).

documenti di riferimento
Dl 22 giugno 2012, n. 83

Misure urgenti per la crescita del Paese (cd. "Dl Crescita") - Stralcio - Sospensione operatività Sistri - Energia - Appalti - Servizi pubblici locali

© Copyright riservato - riproduzione vietata - Edizioni Ambiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 633/1941

Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598