News - Aggiornamento normativo

Appalti e acquisti verdi

Milano, 20 dicembre 2018 - 15:22

Grandi opere, dibattito pubblico solo nazionale

Appalti e acquisti verdi (Giurisprudenza)

(Francesco Petrucci)

Sulle grandi opere pubbliche nazionali la procedura del dibattito pubblico è già normata dal Dpcm 76/2018 pertanto è illegittima una legge regionale che ne regola lo svolgimento interferendo con la disciplina statale.

 

La Corte Costituzionale (sentenza 14 dicembre 2018, n. 235) ha bocciato le norme della Lr 28/2017 della Puglia che disciplinavano una sorta di dibattito pubblico regionale su grandi opere statali sul territorio della Regione. La Consulta ha ricordato come spetti al Legislatore statale la disciplina dell'istituto del dibattito pubblico sulle opere nazionali previsto dall'articolo 22 del Dlgs 50/2016 (Codice appalti). Infatti le regole per la conduzione del dibattito pubblico, nonché l'individuazione delle grandi opere statali soggette all'istituto sono previste dal Dpcm 10 maggio 2018, n. 76.

 

La normativa regionale costituisce non solo una interferenza della Regione nell'attività amministrativa di competenza statale violando l'articolo 118 della Costituzione ma anche un aggravamento senza giustificazione del procedimento amministrativo. Il dibattito pubblico è un prezioso strumento della democrazia partecipativa – ha sottolineato la Corte – e proprio per questo se ne devono evitare abusi e arbitrarie ripetizioni, in particolare con riferimento ai diversi piani (statale e regionale) su cui lo stesso deve svolgersi, pena un ingiustificato appesantimento dell'intera procedura.

documenti di riferimento
Sentenza Corte Costituzionale 14 dicembre 2018, n. 235

Appalti pubblici - Grandi opere nazionali - Procedimento - Articolo 22, Dlgs 50/2016 - Dibattito pubblico sulle grandi opere - Modalità di svolgimento - Dpcm 10 maggio 2018, n. 76 - Legge regionale Puglia 13 luglio 2017, n. 28 - Previsione del dibattito pubblico regionale in aggiunta a quello nazionale - Interferenza della Regione nell'attività amministrativa di competenza statale - Sussistenza - Conseguenze - Illegittimità costituzionale

Dlgs 18 aprile 2016, n. 50

Codice dei contratti pubblici - Attuazione direttive 2014/23/Ue, 2014/24/Ue e 2014/25/Ue su concessioni e appalti pubblici

SPECIALE Codice appalti (Dlgs 50/2016) ed ambiente
A cura di Vincenzo Dragani e della Redazione Reteambiente

© Copyright riservato - riproduzione vietata - Edizioni Ambiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 633/1941

Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598