News - Aggiornamento normativo

Appalti e acquisti verdi

Milano, 12 febbraio 2019 - 14:03

Appalti green Ue, avanzano regole anche per veicoli trasporto rifiuti 

Appalti e acquisti verdi (Normativa in Cantiere)

(Francesco Petrucci)

Appalti green Ue, avanzano regole anche per veicoli trasporto rifiuti 

Con l'accordo tra la presidenza di turno del Consiglio Ue e il Parlamento europeo dell'11 febbraio 2019, avanza la proposta di direttiva sugli appalti verdi per i veicoli, compresi quelli del servizio rifiuti.

 

La presidenza del Consiglio Ue presenterà l'accordo agli ambasciatori dell'Ue in una prossima riunione del Comitato dei rappresentanti permanenti del Consiglio. In un secondo momento arriverà il voto formale sia del Parlamento che del Consiglio. La proposta di direttiva che va a modificare la direttiva 2009/33/Ce stimolerà il mercato di veicoli a zero emissioni o basse emissioni incoraggiandone l'uso negli appalti pubblici e contribuendo così alla riduzione delle emissioni. La riforma stabilisce obiettivi minimi in materia di appalti per veicoli "green"; leggeri, camion e autobus per il 2025 e il 2030.

 

L'ambito delle norme è esteso nei termini di copertura delle pratiche di approvvigionamento. Le nuove norme si applicano anche a una gamma più ampia di servizi, compresi i servizi di trasporto pubblico su strada, i servizi per i passeggeri a destinazione speciale, la raccolta dei rifiuti e i servizi di consegna di pacchi postali. Il testo include anche una nuova definizione di "veicolo pulito". La definizione di veicolo pulito per servizi leggeri si basa sugli standard di emissione di CO2. La definizione di veicoli puliti pesanti si basa sull'uso di combustibili alternativi.

documenti di riferimento
Direttiva Parlamento europeo e Consiglio Ue 2009/33/Ce

Promozione di veicoli puliti e a basso consumo energetico

Proposta di direttiva che modifica la direttiva 2009/33/Ce relativa alla promozione di veicoli puliti e a basso consumo energetico

Presentata dalla Commissione Ue l'8 novembre 2017 - Voto formale del Parlamento Ue il 18 aprile 2019 e del Consiglio il 13 giugno 2019

© Copyright riservato - riproduzione vietata - Edizioni Ambiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 633/1941

Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598