News - Aggiornamento normativo

Acque

Milano, 28 marzo 2019 - 14:47

Acqua potabile sicura e accessibile, voto favorevole del Parlamento Ue

Acque (Normativa in Cantiere)

(Francesco Petrucci)

Acqua potabile sicura e accessibile, voto favorevole del Parlamento Ue

Un'acqua potabile più sicura e accessibile per tutti al fine di ridurre il consumo di acqua in bottiglia è lo scopo della proposta di direttiva approvata dal Parlamento Ue il 28/3/2019, ora i negoziati col Consiglio.

 

Il Consiglio Ue aveva raggiunto la sua posizione il 5 marzo 2019. Ora dopo il voto del Parlamento i negoziati tra le Istituzioni partiranno con la nuova Legislatura europea. La proposta di direttiva intende aggiornare gli attuali standard qualitativi dell'acqua oramai datati (direttiva 98/83/Ce) introducendo limiti massimi più severi per alcuni inquinanti come il piombo (da dimezzare) e i batteri nocivi, e introdurre nuovi limiti per le sostanze più inquinanti. Il provvedimento inoltre sancisce il principio dell'accesso universale all'acqua potabile.

 

Gli Stati membri sono spinti ad adottare misure per garantire l'accesso universale all'acqua pulita nell'Unione e migliorare l'accesso all'acqua nelle città e nei luoghi pubblici, istituendo fontane gratuite, ove tecnicamente fattibile e proporzionato. Infine occorre incoraggiare la fornitura di acqua di rubinetto gratuitamente o a basso costo nei ristoranti, nelle mense e nei servizi di ristorazione. Più acqua di rubinetto consumata significa meno consumo di acqua in bottiglia con significativa riduzione della plastica e dei rifiuti marini.

documenti di riferimento
Proposta di direttiva sulla qualità dell'acqua potabile - Rifusione direttiva 98/83/Ce

Licenziata dalla Commissione europea il 1 febbraio 2018 - Posizione del Consiglio Ue il 5 marzo 2019 e del Parlamento Ue il 28 marzo 2019 - Avvio negoziati interistituzionali

Direttiva Consiglio Ue 1998/83/Ce

Qualità delle acque destinate al consumo umano

© Copyright riservato - riproduzione vietata - Edizioni Ambiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 633/1941

Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598