News - Aggiornamento normativo

Appalti e acquisti verdi

Milano, 2 aprile 2019 - 17:12

Codice appalti, Parlamento comincia discussione su riforma

Appalti e acquisti verdi (Normativa in Cantiere)

(Francesco Petrucci)

Codice appalti, Parlamento comincia discussione su riforma

È arrivato in Parlamento negli ultimi giorni di marzo il Ddl con la delega per la riscrittura del Codice degli appalti pubblici, con eventuale sostituzione integrale del Dlgs 50/2016.

 

Il provvedimento (atto Senato n. 1162) prevede la delega al Governo per adottare uno o più decreti legislativi per il riassetto della materia dei contratti pubblici adottando un nuovo Codice dei contratti in sostituzione del Dlgs 50/2016 (o modificando il testo attualmente vigente). Obiettivi quelli di semplicità e chiarezza di linguaggio, snellimento degli articoli, eliminazione gli atti attuativi del Codice diversi dai regolamenti, promozione dell'efficienza e tempestività delle procedure di affidamento, di gestione e di esecuzione degli appalti. Sarà inoltre armonizzata, semplificata e razionalizzata la disciplina dei controlli, nell'ottica di renderli meno gravosi per le imprese.

 

Altri criteri direttivi che dovrà osservare il Governo nello stendere il nuovo Codice appalti saranno quelli di rendere più responsabili le stazioni appaltanti assegnando maggiore flessibilità nell'utilizzo delle procedure di scelta del contraente nonché di razionalizzare i modi di risoluzione delle controversie (anche alternativi al ricorso al Giudice) riducendo gli oneri di impugnazione degli atti delle procedure di affidamento.

© Copyright riservato - riproduzione vietata - Edizioni Ambiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 633/1941

Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598