News - Aggiornamento normativo

Disposizioni trasversali/Aua

Milano, 8 maggio 2019 - 10:41

Glifosato, ambiente (e salute) prevalgono su segreto commerciale

Disposizioni trasversali/Aua (Giurisprudenza)

(Alessandro Geremei)

Glifosato, ambiente (e salute) prevalgono su segreto commerciale

Il diritto di accesso agli studi finalizzati a stabilire i limiti oltre i quali l’esposizione ai pesticidi presenta dei rischi per la salute umana non può essere escluso per tutelare interessi commerciali.

 

Stando a quanto si legge nella sentenza del 7 marzo 2019, causa T-716/14 del Tribunale europeo, infatti,  i dati sulla tossicità del glifosato (prodotto chimico utilizzato nei pesticidi) rientrano a pieno titolo tra le informazioni sulle "emissioni nell'ambiente" per le quali l'interesse pubblico alla divulgazione, ai sensi dell'articolo 6 del regolamento 1367/2006, prevale sulla possibile esclusione del diritto di accesso laddove pregiudizievole a interessi commerciali.

 

Tale sostanza attiva, da un lato, "è, nell’ambito del suo utilizzo normale, destinata a essere rilasciata nell'ambiente in ragione della stessa funzione"; la nozione di informazioni riguardanti le "emissioni nell'ambiente", dall'altro lato – e anche ai sensi della direttiva 2003/4/Ce sull'informazione ambientale — non riguarda solo le informazioni sulle emissioni in quanto tali, ma anche quelle riguardanti le conseguenze a termine più o meno lungo di dette emissioni sullo stato dell'ambiente, "compresi gli effetti sugli organismi non bersaglio".

 

Il Tribunale ha così accolto un ricorso presentato da un cittadino belga contro una decisione dell'Efsa (Autorità europea per la sicurezza alimentare) che gli aveva consentito un accesso solo parziale a due studi di tossicità sul glisofato, contenuti in un "dossier" presentato dalla Repubblica federale di Germania.

documenti di riferimento
Direttiva Parlamento europeo e Consiglio Ue 2003/4/Ce

Accesso del pubblico all'informazione ambientale

Regolamento Parlamento europeo e Consiglio Ue 1367/2006/Ce

Accesso alle informazioni, partecipazione del pubblico e accesso alla giustizia in materia ambientale - Applicazione alle Istituzioni e agli Organi comunitari

Sentenza Tribunale europeo 7 marzo 2019, causa T-716/14

Accesso ai documenti del pubblico – Principio di trasparenza - Documenti relativi agli studi di tossicità svolti nell’ambito del rinnovo dell’approvazione della sostanza attiva glifosato - Rifiuto parziale di accesso - Eccezione relativa alla tutela degli interessi commerciali – Non applicabilità nel caso di informazioni riguardanti emissioni nell’ambiente - Interesse pubblico prevalente – Articolo 6, regolamento 1367/2006/Ce – Nozione di emissioni nell’ambiente - Direttiva 2003/4/Ce - Sussistenza

© Copyright riservato - riproduzione vietata - ReteAmbiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 633/1941

Annunci Google
  • ReteAmbiente s.r.l.
  • Sede legale:
    via Privata Giovanni Bensi 12/5, 20152 Milano
    Sede operativa:
    via Natale Battaglia 10, 20127 Milano
    R.E.A. MI - 2569357
    Registro Imprese di Milano - Codice Fiscale e Partita IVA 10966180969

    Tel. 02 45487277
    Fax 0245487333

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598