News - Aggiornamento normativo

Cambiamenti climatici

Milano, 28 maggio 2019 - 15:06

Finanziamento tecnologie "low carbon", le regole del Fondo per l'innovazione

Cambiamenti climatici (Normativa Vigente)

(Francesco Petrucci)

Finanziamento tecnologie "low carbon", le regole del Fondo per l'innovazione

Via libera alle regole di funzionamento del Fondo per l'innovazione che finanzia progetti pioneristici per il contenimento delle emissioni di CO2 istituito dalla direttiva "Emission trading" 2003/87/Ce.

 

Come previsto dall'articolo 10-bis della direttiva 2003/87/Ce il regolamento Commissione Ue 26 febbraio 2019, n. 2019/856/Ue – in vigore dal 17 giugno 2019 – disciplina le modalità di funzionamento del Fondo per l'innovazione istituito per finanziare la dimostrazione di tecnologie innovative e di innovazioni pionieristiche nell'industria e modernizzare il settore energetico per la transizione verso un'economia a basse emissioni di CO2. Il plafond del Fondo, come previsto dal paragrafo 8 dell'articolo 10-bis della direttiva 2003/87/Ce è pari a 450 milioni di quote di emissione (parte di quelle che potrebbero essere assegnate gratuitamente e parte di quelle che potrebbero essere messere all'asta).

 

Il Fondo per l'innovazione estende il sostegno a progetti "low carbon" già previsto dal programma NER300 di cui alla decisione 2010/670/Ue che finanzia progetti innovativi su energia a basse emissioni di carbonio, cattura e stoccaggio del carbonio (Ccs) tecnologie innovative per l'energia rinnovabile su scala commerciale all'interno dell'Unione europea.

documenti di riferimento
Regolamento Commissione Ue 2019/856/Ue

Regolamento che integra la direttiva 2003/87/Ce del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda il funzionamento del fondo per l'innovazione

Direttiva Parlamento europeo e Consiglio Ue 2003/87/Ce

Istituzione di un sistema per lo scambio di quote di emissioni dei gas a effetto serra - Emission trading system (Eu Ets)

© Copyright riservato - riproduzione vietata - Edizioni Ambiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 633/1941

Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598