News - Aggiornamento normativo

Danno ambientale e bonifiche

Milano, 29 maggio 2019 - 16:34

Responsabilità bonifica siti inquinati, Plenaria CdS si pronuncerà su fusioni societarie

Danno ambientale e bonifiche (Giurisprudenza)

(Francesco Petrucci)

Responsabilità bonifica siti inquinati, Plenaria CdS si pronuncerà su fusioni societarie

La Sezione IV del Consiglio di Stato il 7 maggio 2019 ha rimesso all'Adunanza plenaria la questione sul passaggio della responsabilità da bonifica siti inquinati dalla società incorporata alla incorporante.

 

La vicenda di inquinamento riguarda una società responsabile dell'inquinamento che è stata incorporata in un'altra prima della riforma del diritto societario: secondo l'interpretazione del diritto allora vigente con la fusione per incorporazione la società incorporata si estingueva e si trasferivano i relativi diritti e obblighi in capo all'incorporante come una successione in universum jus. Oggi invece (sub nuovo articolo 2504-bis C.c.) la Giurisprudenza qualifica la fusione come mera "vicenda evolutivo-modificativa dello stesso soggetto giuridico, che, pur in presenza di un nuovo assetto organizzativo, conserva la propria identità".

 

I Giudici si domandano – di qui la rimessione della questione interpretativa all'Adunanza plenaria con ordinanza 7 maggio 2019, n. 2928 – se anche sotto la "vecchia" disciplina societaria quando il danno ambientale è ancora attuale (come nel caso di specie), l'inquinamento posto in essere dall'incorporata – condotta già allora antigiuridica – generi in capo ad essa una responsabilità (ex articoli 242 e ss. Dlgs 152/2006) che, non potendo andare dispersa (in seguito all'estinzione dell'incorporata) non può che essere confluita, come posta passiva, nel patrimonio dell'incorporante la quale quindi risponde per il fatto dell'incorporata.

documenti di riferimento
Ordinanza Consiglio di Stato 7 maggio 2019, n. 2928

Danno ambientale e bonifiche - Obblighi di bonifica - Fatti commessi prima dell'entrata in vigore del Dlgs 22/1997, articolo 17 (ora articolo 242 e ss., Dlgs 152/2006) - Applicabilità della disciplina - Condizioni - Permanenza dell'attualità dell'evento "compromissione" dell'ambiente - Sufficienza - Fatto illecito commesso dalla società incorporata - Fusione per incorporazione - Articolo 2504-bis, Codice civile - Trasferimento della responsabilità all'incorporata - Rimessione della questione all'Adunanza plenaria

Dlgs 3 aprile 2006, n. 152

Norme in materia ambientale - Stralcio - Parte IV - Gestione dei rifiuti, imballaggi e bonifica dei siti inquinati

© Copyright riservato - riproduzione vietata - Edizioni Ambiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 633/1941

Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598