News - Aggiornamento normativo

Appalti e acquisti verdi

Milano, 19 giugno 2019 - 10:35

Appalti, piccoli Comuni più liberi per gare in autonomia fino al 2020

Appalti e acquisti verdi (Normativa Vigente)

(Francesco Petrucci)

Appalti, piccoli Comuni più liberi per gare in autonomia fino al 2020

La legge 14 giugno 2019, n. 55 di conversione del Dl 32/2019 (Sblocca cantieri) ha sospeso fino al 31 dicembre 2020 l'obbligo per i piccoli Comuni di fare gare "aggregandosi".

 

Tra i vari "stop" all'operatività delle norme del Dlgs 50/2016 (Codice appalti) che la legge 14 giugno 2019, n. 55 di conversione del Dl 32/2019 ha disposto, c'è quella della sospensione dell'applicazione dell'articolo 37, comma 4 che stabilisce che i Comuni non capoluogo di Provincia non devono andare a gara direttamente ma devono: 1. ricorrere a una centrale di committenza o a soggetti aggregatori qualificati; 2. oppure procedere tramite Unioni di Comuni qualificate come centrali di committenza o consorziandosi come centrali di committenza; 3. o ricorrere alla stazione unica appaltante.

 

Si precisa però che l'articolo 37, comma 4 era già stato modificato dal Dl 32/2019 che ne aveva "ammorbidito" il testo eliminando l'obbligo di aggregazione e introducendo comunque la possibilità di scelta per il piccolo Comune di procedere in ogni caso direttamente alla gara senza "aggregarsi". Ora la legge di conversione 55/2019 ha eliminato la modifica introdotta dal Dl 32/2019 optando per la sospensione a titolo sperimentale fino al 31 dicembre 2020 della disposizione.

documenti di riferimento
Dlgs 18 aprile 2016, n. 50

Codice dei contratti pubblici - Attuazione direttive 2014/23/Ue, 2014/24/Ue e 2014/25/Ue su concessioni e appalti pubblici

Dl 18 aprile 2019, n. 32

Disposizioni urgenti per il rilancio del settore dei contratti pubblici, per l'accelerazione degli interventi infrastrutturali, di rigenerazione urbana (cd. "Sblocca Cantieri") - Stralcio - Modifiche al Dlgs 50/2016 (Codice appalti) e al Dlgs 152/2006 (Codice ambientale - Norme sulla cessazione della qualifica di rifiuti - "End of waste") e al Dpr 380/2001 - Disposizioni in materia di terre e rocce da scavo

Legge 14 giugno 2019, n. 55

Conversione in legge del decreto-legge 32/2019 (cd. "Sblocca cantieri") - Modifiche al Dlgs 50/2016 (Codice appalti) e Dlgs 152/2006 (Codice ambientale - Norme sulla cessazione della qualifica di rifiuto - "End of waste")

SPECIALE Codice appalti (Dlgs 50/2016) ed ambiente
A cura di Vincenzo Dragani e della Redazione Reteambiente

© Copyright riservato - riproduzione vietata - Edizioni Ambiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 633/1941

Annunci Google
  • ReteAmbiente s.r.l.
  • Sede legale:
    via Privata Giovanni Bensi 12/5, 20152 Milano
    Sede operativa:
    via Natale Battaglia 10, 20127 Milano
    R.E.A. MI - 2569357
    Registro Imprese di Milano - Codice Fiscale e Partita IVA 10966180969

    Tel. 02 45487277
    Fax 0245487333

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598