News - Aggiornamento normativo

Sostanze pericolose

Milano, 25 giugno 2019 - 14:22

Inquinanti organici persistenti (Pop), nuove regole Ue dal 15 luglio 2019

Sostanze pericolose (Normativa Vigente)

(Alessandro Geremei)
Parole chiave Parole chiave: Sostanze pericolose | Rifiuti | Acque | Mercato / Commercio | Aria | Inquinanti organici persistenti (Pop) | Pesticidi / Fitosanitari | Chimica | Plastica | Autorizzazioni | Autorizzazione unica ambientale (Aua)

Inquinanti organici persistenti (Pop), nuove regole Ue dal 15 luglio 2019

Il 15 luglio 2019 entra in vigore il regolamento 2019/1021/Ue che "codifica", con alcune migliorie, la disciplina europea in materia di inquinanti organici persistenti (Pop).

 

Il regolamento 2019/1021/Ue effettua una "rifusione" della disciplina vigente del regolamento 850/2004/Ce, rendendo più chiare e meglio organizzate le regole sui Pop come aggiornate alla luce delle numerose modifiche intervenute nel corso degli anni.

 

Il provvedimento prevede anche l'introduzione di alcune novità "tecniche" e "operative", tra le quali si segnalano alcuni chiarimenti definitori, l'allineamento alla disciplina "Reach" sulle sostanze chimiche finalizzato a garantire chiarezza e coerenza per tutti gli attori, inclusi i cittadini e le industrie le cui attività sono interessate dal "regolamento Pop”, l'affidamento di compiti amministrativi/tecnici/scientifici all'Agenzia europea per le sostanze chimiche (Echa), nonché semplificazioni per quel che riguarda i processi di comunicazione e monitoraggio.

 

Gli allegati recanti gli elenchi delle sostanze vengono aggiornati all'evoluzione degli stessi intervenuta a livello internazionale nell'ambito della convenzione "Pop" di Stoccolma nel 2015.

 

documenti di riferimento
Regolamento Parlamento europeo e Consiglio Ue 2019/1021/Ue

Regolamento relativo agli inquinanti organici persistenti - Rifusione - Abrogazione regolamento 850/2004/Ce

© Copyright riservato - riproduzione vietata - Edizioni Ambiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 633/1941

Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598