News - Aggiornamento normativo

Rifiuti

Milano, 31 luglio 2019 - 10:30

End of waste, ok del Senato a clausola di salvezza per autorizzazioni in essere

Rifiuti (Normativa in Cantiere)

(Alessandro Geremei)

End of waste, ok del Senato a clausola di salvezza per autorizzazioni in essere

L'Assemblea di Palazzo Madama ha approvato il testo del Ddl "Delegazione Ue 2018" che fa salve le autorizzazioni "End of waste" in essere alla data di entrata in vigore della futura disciplina.

 

Dopo il via libera del Senato, arrivato durante la seduta del 30 luglio 2019, il testo del disegno di legge n. 944 (Delega al Governo per il recepimento delle direttive europee e l'attuazione di altri atti dell'Unione europea) torna all'esame della Camera dei Deputati.

 

In base a quanto previsto dall'articolo 16, comma 1, lettera e) del provvedimento di delega in itinere, la futura riforma della disciplina nazionale in materia di cessazione della qualifica di rifiuto (End of waste), che dovrà recepire la direttiva 2018/851/Ue sulla "economia circolare", oltre a fare salve le autorizzazioni in essere dovrà consentirne anche il rinnovo "nelle more dell'adozione dei decreti e nel rispetto dei criteri generali di cui all'articolo 184-ter del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, nonché nel rispetto delle condizioni di cui all'articolo 6 della direttiva 2008/98/Ce, come modificato dalla direttiva (Ue) 2018/851".

 

Presso il MinAmbiente, sempre in base a quanto previsto dallo stesso emendamento, dovrà essere istituito un registro nazionale deputato alla raccolta delle autorizzazioni "ordinarie" (articoli 208, 209 e 211 del Dlgs 152/2006) e delle Aia (Titolo III-bis della Parte seconda del Dlgs 152/2006) relative agli impianti di gestione rifiuti.

 

documenti di riferimento
Dlgs 3 aprile 2006, n. 152

Norme in materia ambientale - Stralcio - Parte IV - Gestione dei rifiuti, imballaggi e bonifica dei siti inquinati

SPECIALE Sottoprodotti, “Mps” & “End of waste”
A cura di Vincenzo Dragani e della Redazione Reteambiente

© Copyright riservato - riproduzione vietata - ReteAmbiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 633/1941

Annunci Google
  • ReteAmbiente s.r.l.
  • Sede legale:
    via Privata Giovanni Bensi 12/5, 20152 Milano
    Sede operativa:
    via Natale Battaglia 10, 20127 Milano
    R.E.A. MI - 2569357
    Registro Imprese di Milano - Codice Fiscale e Partita IVA 10966180969

    Tel. 02 45487277
    Fax 0245487333

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598