News - Aggiornamento normativo

Ippc/Aia

Milano, 5 settembre 2019 - 11:18

Ilva, estesa "protezione" da reati in esecuzione del Piano ambientale

Ippc/Aia (Normativa Vigente)

(Francesco Petrucci)

Ilva, estesa "protezione" da reati in esecuzione del Piano ambientale

Il Dl 3 settembre 2019, n. 101 ha "prorogato" lo scudo da responsabilità penale e amministrativa di affittuario e/o acquirente dell'Ilva di Taranto per atti compiuti in esecuzione del Piano ambientale.

 

Il provvedimento, modificando l'articolo 2, comma 6 del "Dl Ilva"5 gennaio 2015, n. 1, ha precisato che le condotte poste in essere in esecuzione del Piano ambientale per l'Ilva ex Dpcm 14 marzo 2014 non possono dare responsabilità penale o amministrativa a carico dell'affittuario o acquirente dello stabilimento per condotte poste in essere in esecuzione del Piano ambientale. L'osservanza delle disposizioni del Piano ambientale costituisce anche "adozione efficace del modello organizzativo" ai fini dell'esonero da responsabilità amministrativa della società per reato dei manager ai sensi del Dlgs 231/2001. L'esonero si applica fino alla scadenza dei termini di attuazione stabiliti dal Piano per ciascuna prescrizione.

 

Per quanto riguarda il Commissario straordinario invece resta ferma la disciplina esonerativa fino al 6 settembre 2019. In tutti i casi resta ferma la responsabilità derivante dalla violazione delle norme in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

documenti di riferimento
Dpcm 14 marzo 2014

Ilva - Approvazione del piano delle misure e delle attività di tutela ambientale e sanitaria - Attuazione Dl 61/2013

Dl 5 gennaio 2015, n. 1

Disposizioni urgenti per l'esercizio di imprese di interesse strategico nazionale in crisi e per lo sviluppo della città e dell'area di Taranto

Dl 3 settembre 2019, n. 101

Disposizioni urgenti per la tutela del lavoro e per la risoluzione di crisi aziendali  - Stralcio

© Copyright riservato - riproduzione vietata - Edizioni Ambiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 633/1941

Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598