News - Aggiornamento normativo

Rifiuti

Milano, 15 novembre 2019 - 15:08

Inceneritori rifiuti, Corte Costituzionale sindaca legge Regione Basilicata

Rifiuti (Giurisprudenza)

(Alessandro Geremei)

Inceneritori rifiuti, Corte Costituzionale sindaca legge Regione Basilicata

La Consulta ha "bocciato" la Lr Basilicata che, disciplinando espressamente la procedibilità delle sole istanze per impianti di recupero materia, potrebbe legittimare il rigetto di quelle per il recupero energia.

 

Nel giudizio sulla costituzionalità di una norma regionale, ricorda la Corte Costituzionale nella sentenza 231/2019, "vanno tenute presenti anche le possibili distorsioni applicative di determinate disposizioni (…) a maggior ragione quando l'ambiguità semantica riguardi una disposizione regionale foriera di sostanziali dubbi interpretativi che rendono concreto il rischio di un’elusione del principio fondamentale stabilito dalla norma statale".

 

Ed è proprio questo il caso dell'articolo 17, comma 7 della Lr Basilicata 35/2018, il quale, in tema di principi per la realizzazione di impianti dedicati alla gestione rifiuti nel territorio regionale, stabilisce la procedibilità delle istanze relative ad impianti "esclusivamente" di recupero di materia.

 

L'utilizzo di tale avverbio, unitamente all'assenza di specifiche statuizioni normative sulle istanze concernenti impianti di recupero di altro tipo (in particolare, energetico), ben potrebbe, secondo la Consulta, essere considerato quale base giuridica per ritenere improcedibili le istanze per impianti che non siano "esclusivamente" di recupero di materia. Da qui la incostituzionalità della norma per contrasto con l'articolo 35 del Dl 133/2014 (cd. "Sblocca Italia"), secondo il quale, invece, gli impianti di incenerimento vanno considerati "insediamenti di preminente interesse nazionale".

 

documenti di riferimento
Sentenza Corte Costituzionale 13 novembre 2019, n. 231

Rifiuti - Procedimenti di autorizzazione di impianti dedicati allo smaltimento o al trattamento o al recupero di rifiuti – Articolo 17, comma 7, Lr Abruzzo 35/2018 - Procedibilità, nel rispetto di determinate condizioni, delle istanze relative a impianti esclusivamente di recupero di materia – Ambiguità della norma – Assenza di specifiche statuizioni normative sulle istanze concernenti impianti di recupero di altro tipo – Contrasto con l’articolo 35, Dlgs 133/2014 - Incostituzionalità - Sussistenza

Lr Basilicata 16 novembre 2018, n. 35

Disposizioni in materia di gestione dei rifiuti, bonifica dei siti inquinati e difesa dai pericoli derivanti dalla presenza di amianto

Dl 12 settembre 2014, n. 133

Misure urgenti per apertura cantieri, realizzazione opere pubbliche e emergenza dissesto idrogeologico - Incenerimento rifiuti - (cd. "Sblocca Italia")

Dlgs 3 aprile 2006, n. 152

Norme in materia ambientale - Stralcio - Parte IV - Gestione dei rifiuti, imballaggi e bonifica dei siti inquinati

© Copyright riservato - riproduzione vietata - ReteAmbiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 633/1941

Annunci Google
  • ReteAmbiente s.r.l.
  • Sede legale:
    via Privata Giovanni Bensi 12/5, 20152 Milano
    Sede operativa:
    via Natale Battaglia 10, 20127 Milano
    R.E.A. MI - 2569357
    Registro Imprese di Milano - Codice Fiscale e Partita IVA 10966180969

    Tel. 02 45487277
    Fax 0245487333

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598