News - Aggiornamento normativo

Territorio

Milano, 14 gennaio 2020 - 10:38

Opere abusive, è tale natante ancorato stabilmente senza autorizzazione

Territorio (Giurisprudenza)

(Francesco Petrucci)

Opere abusive, è tale natante ancorato stabilmente senza autorizzazione

Ancoraggio stabile di un natante su fiume (il cui fondale è "suolo demaniale") e collegamento a rete elettrica costituiscono "costruzione" che necessita di autorizzazione, e la cui mancanza legittima il sequestro.

 

Così si è espressa la Corte di Cassazione nella sentenza 9 gennaio 2020, n. 380 confermando la misura cautelare del sequestro probatorio di un natante ancorato stabilmente in un canale all'interno del Parco regionale del delta del Po. L'imbarcazione, oltre allo stabile ancoraggio risultava anche collegata, tramite colonnine realizzate previo apposito scavo, alla rete elettrica. Tutte circostanze che giustificano sotto il profilo del "fumus commissi delicti" (probabilità dell'esistenza del reato di opera abusiva) la rilevanza urbanistica dell'intervento e quindi la necessità di richiesta del permesso di costruire.

 

Infatti la natura di "suolo" (demaniale) del fondale di un fiume comporta che le strutture stabilmente installate su di esso sono assoggettabili agli articoli 3, 10 e 35 del Dpr 380/2001 (recanti "nuove costruzioni", "interventi soggetti a permesso di costruire" e "interventi abusivi su suolo demaniale"). La struttura in questione necessitava dell'autorizzazione nonché – essendo all'interno del Parco regionale – l'assenso della competente Autorità amministrativa, che non risulta agli atti essere mai stato ottenuto. Di qui la legittimità del sequestro.

documenti di riferimento
Dpr 6 giugno 2001, n. 380

Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia (Testo A)

Sentenza Corte di Cassazione 9 gennaio 2020, n. 380

Territorio - Struttura galleggiante su un fiume dentro un parco regionale - Natura di "suolo" del fondale del fiume - Sussistenza - Ancoraggio alle sponde del fiume e collegamento alle colonne di alimentazione elettrica - Natura di nuova costruzione - Articolo 3, comma 1, lettera e5), Dlgs 380/2001 - Rientra - Permesso di costruire - Necessità - Articolo 10, Dpr 380/2001 - Sussistenza - Abusività dell'opera - Articolo 35, Dpr 380/2001 - Fumus cautelare - Legittimità del provvedimento di sequestro - Sussistenza

© Copyright riservato - riproduzione vietata - ReteAmbiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 633/1941

Annunci Google
  • ReteAmbiente s.r.l.
  • Sede legale:
    via Privata Giovanni Bensi 12/5, 20152 Milano
    Sede operativa:
    via Natale Battaglia 10, 20127 Milano
    R.E.A. MI - 2569357
    Registro Imprese di Milano - Codice Fiscale e Partita IVA 10966180969

    Tel. 02 45487277
    Fax 0245487333

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598