Rifiuti

Commenti e Approfondimenti

print

Con una circolare del 2 marzo 2011 il Dicastero ambientale fornisce le indicazioni operative per l’assolvimento degli obblighi di comunicazione annuale di cui alla legge 70/1994, al Dpcm 27 aprile 2010 e al Dm 17 dicembre 2009.

Il MinAmbiente (circolare 2 marzo 2011, prot. n. 6774) prova a fare ordine sugli obblighi di comunicazione ambientale nel campo della gestione dei rifiuti, nell’attesa dell’entrata in vigore del nuovo sistema informatico di controllo per la tracciabilità dei rifiuti (Sistri), prevista per il 1° giugno 2011.

 

Al fine di agevolare i produttori iniziali di rifiuti e le imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e di smaltimento obbligati a presentare entro il prossimo 30 aprile la “dichiarazione Sistri” (cd. “Mudino”) per le operazioni 2010, il MinAmbiente ritiene opportuno l’utilizzo della medesima modulistica contenuta nel Dpcm 27 aprile 2010 (Mud 2010), oppure in alternativa e a scelta dell'interessato all’invio telematico delle stesse informazioni tramite il portale Sistri.

 

L’invio di tale “Mudino” dovrà ripetersi da parte degli stessi soggetti a fine anno, in relazione alle operazioni compiute dal 1° gennaio 2011 al 31 maggio 2011 (cioé per il periodo non coperto dal Sistri), procedura che dovranno seguire anche i soggetti operanti nei veicoli fuori uso, che, invece per le dichiarazioni 2010 devono  utilizzare il Mud 2010 contenuto nel Dpcm 27 aprile 2010.

 

Raccoglitori e Trasportatori di rifiuti, consorzi istituiti per particolari rifiuti e commercianti e intermediari senza detenzione dei rifiuti non sono invece tenuti per il 2010 a porre in essere alcun adempimento di comunicazione.

 

Il Mud ex Dpcm 27 aprile 2010 dovrà essere infine presentato, entro il prossimo 30 aprile, dal Conai e dai sistemi autonomi per la gestione dei rifiuti da imballaggi, dai Comuni e loro consorzi e le Comunità montane (in attesa dell’entrata a regime del Sistri) e dai produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche (Aee) ex Dlgs 151/2005.

 

Di seguito la tabella riepilogativa degli adempimenti, pubblicata all'interno della stessa circolare n. 6774:

 

Soggetti tenuti alla presentazione del Mud sulla base della previgente normativa

Adempimento

Periodo di riferimento

Chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti

Nessuna dichiarazione

A decorrere dalla dichiarazione relativa al 2010

Commercianti e intermediari di rifiuti senza detenzione

Nessuna dichiarazione

A decorrere dalla dichiarazione relativa al 2010

Imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e di smaltimento dei rifiuti

Dichiarazione Sistri

Dichiarazione relativa al 2010 e al periodo 1° gennaio-31 maggio 2011

Consorzi istituiti per il recupero o il riciclaggio di particolari tipologie di rifiuti che organizzano la gestione di tali rifiuti per conto dei consorziati

Nessuna dichiarazione

 

Consorzio nazionale degli imballaggi di cui all'articolo 224 del Dlgs n. 152/2006 e sistemi riconosciuti di cui all'articolo 221, comma 3, lettere a) e c) del medesimo decreto legislativo

Dichiarazione Mud

 

Imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi tranne imprenditori agricoli con volume annuo di affari non superiore a 8000 euro

Dichiarazione Sistri

Dichiarazione relativa al 2010 e al periodo 1° gennaio-31 maggio 2011

Soggetti che effettuano la raccolta, il trasporto, il trattamento ed il recupero dei veicoli fuori uso di cui all'articolo 11, comma 3, del decreto legislativo 24 giugno 2003, n. 209.

Dichiarazione Mud

Dichiarazione Mud (Capitolo 2— Veicoli fuori uso) per il 2010. Dichiarazione Sistri relativa al periodo 1° gennaio-31 maggio 2011

Soggetti di cui all'articolo 13, commi 6 e 7, del decreto legislativo 25 luglio 2005, n. 151, iscritti al Registro nazionale dei produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche di cui all'articolo 14 del medesimo decreto legislativo

Dichiarazione Mud

Dichiarazione Mud (Capitolo 3 — apparecchiature elettriche ed elettroniche e rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche) per il 2010.

Imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti non pericolosi di cui all'articolo 184, comma 3, lettere c), d) e g) del Dlgs n. 152/2006 con più di 10 dipendenti

Dichiarazione Sistri

Dichiarazione relativa al 2010 e al periodo 1° gennaio-31 maggio 2011

Comuni o loro consorzi e Comunità montane

Dichiarazione Mud

 

Comuni della Regione Campania e Comuni che aderiscono volontariamente al Sistri

Dichiarazione Mud

A decorrere dal secondo semestre 2011 le informazioni da rendere sono solo quelle relative ai costi di cui all'articolo 189, comma 5, lettera d) del Dlgs 152/2006

Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598