Rifiuti

Normativa Vigente

print

Provvedimento abrogato. Testo vigente fino al 29/12/2012

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Dpcm 23 dicembre 2011

(So n. 283 alla Gu 30 dicembre 2011 n. 303)

Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l'anno 2012

Il Presidente del Consiglio dei Ministri

Vista la legge 25 gennaio 1994, n. 70 (Gazzetta ufficiale 31 gennaio 1994, n. 24) recante norme per la semplificazione degli adempimenti in materia ambientale, sanitaria e di sicurezza pubblica, nonché per l'attuazione del sistema di ecogestione e di audit ambientale;

Visto il comma 1 dell'articolo 6 della citata legge 25 gennaio 1994, n. 70, secondo cui, in sede di prima attuazione, il modello unico di dichiarazione è adottato con riferimento agli obblighi di dichiarazione, di comunicazione, di denuncia o di notificazione previsti dalle leggi, dai decreti e dalle relative norme di attuazione di cui alla tabella A allegata alla medesima legge;

Considerato che, ai sensi del citato articolo 6, comma 1 della legge 25 gennaio 1994, n. 70, il modello unico di dichiarazione è adottato — ai sensi dell'articolo 1, comma 2 della medesima legge — con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri;

Considerato che l'articolo 1, comma 3 della citata legge 25 gennaio 1994, n. 70, prevede che il Presidente del Consiglio dei Ministri disponga, con proprio decreto, gli aggiornamenti del modello unico di dichiarazione;

Visto, altresì, l'articolo 2 della predetta legge 25 gennaio 1994, n. 70 che prevede che il modello unico di dichiarazione è presentato alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura competente per territorio, la quale provvede a trasmetterlo alle diverse amministrazioni per le parti di rispettiva competenza;

Vista la legge 29 dicembre 1993, n. 580 (Gazzetta ufficiale 11 gennaio 1994, n. 7) concernente il riordinamento delle Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura, nonché le disposizioni del decreto legislativo 12 febbraio 1993, n. 39 (Gazzetta ufficiale 20 febbraio 1993, n. 42) in materia di sistemi informativi automatizzati delle amministrazioni pubbliche ed, in particolare, l'articolo 2 di detto decreto in base al quale gli atti amministrativi sono di norma predisposti tramite i sistemi informativi automatizzati e la determinazione delle cautele necessarie per la validità delle connesse operazioni di immissione, riproduzione e trasmissione di dati e documenti, nonché l'individuazione delle relative responsabilità;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 (Gazzetta ufficiale 20 febbraio 2001, n. 42) recante il Testo unico delle disposizioni in materia di documentazione amministrativa;

Visto il decreto legislativo 23 gennaio 2002, n. 10 (Gazzetta ufficiale 15 febbraio 2002, n. 39), di attuazione della direttiva 1999/93/Ce per la firma elettronica;

Visto il decreto legislativo 24 giugno 2003, n. 209 (Gazzetta ufficiale 7 agosto 2003, n. 182) concernente l'attuazione della direttiva 2000/53/Ce relativa ai veicoli fuori uso;

Visto il decreto legislativo 25 luglio 2005, n. 151, che reca "Attuazione della direttiva 2002/95/Ce, della direttiva 2002/96/Ce e della direttiva 2003/108/Ce, relative alla riduzione dell'uso di sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche, nonché allo smaltimento dei rifiuti" (Gazzetta ufficiale 29 luglio 2005, n. 175);

Visto il decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 195, che reca "Attuazione della direttiva 2003/4/Ce sull'accesso del pubblico all'informazione ambientale" (Gazzetta ufficiale 23 settembre 2005, n. 222);

Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, "Norme in materia ambientale" (Gazzetta ufficiale 14 aprile 2006, n. 88) e successive modifiche e integrazioni, ed in particolare l'articolo 264-bis, che ha abrogato alcune sezioni del modello unico di dichiarazione ambientale di cui al Dpcm 27 aprile 2010;

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 27 aprile 2010 (Supplemento ordinario, n. 80 alla Gazzetta ufficiale — serie generale — n. 98 del 28 aprile 2010) con il quale è stato adottato il vigente modello unico di dichiarazione ambientale;

Acquisito l'avviso favorevole del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, del Ministero dello sviluppo economico, del Ministero della salute e del Ministero dell'interno;

Decreta:

Articolo 1

1. Il modello di dichiarazione allegato al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 27 aprile 2010 è sostituito dal modello e dalle istruzioni allegati al presente decreto.

2. Il modello di cui al presente decreto sarà utilizzato per le dichiarazioni da presentare, entro il 30 aprile 2012, con riferimento all'anno 2011, da parte dei soggetti interessati.

Articolo 2

1. L'accesso alle informazioni è disciplinato dal decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 195.

Roma, 23 dicembre 2011.

Allegato 1

Istruzioni per la compilazione del Mud

Formato: Documento PDF - Dimensioni: 3,49 MB


Allegato 2

Sezione Anagrafica

Formato: Documento PDF - Dimensioni: 1,41 MB


Allegato 3

Sezione rifiuti urbani e assimilati e raccolti in convenzione

Formato: Documento PDF - Dimensioni: 1,97 MB


Allegato 4

Sezione Imballaggi

Formato: Documento PDF - Dimensioni: 1,57 MB


Allegato 5

Comunicazione Aee - Apparecchiature elettriche ed elettroniche

Formato: Documento PDF - Dimensioni: 1,53 MB


Allegato 6

Comunicazione veicoli fuori uso

Formato: Documento PDF - Dimensioni: 1,71 MB


Allegato 7

Annunci Google
  • ReteAmbiente s.r.l.
  • Sede legale:
    via Privata Giovanni Bensi 12/5, 20152 Milano
    Sede operativa:
    via Natale Battaglia 10, 20127 Milano
    R.E.A. MI - 2569357
    Registro Imprese di Milano - Codice Fiscale e Partita IVA 10966180969

    Tel. 02 45487277
    Fax 0245487333

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598