Imballaggi

Normativa Vigente

print

Ultima versione disponibile al 19/11/2019

Commissione europea

Regolamento 3 marzo 2014, n. 202/2014/Ue

(Guue 4 marzo 2013 n. L 62)

Regolamento che modifica il regolamento (Ue) n. 10/2011 riguardante i materiali e gli oggetti di materia plastica destinati a venire a contatto con i prodotti alimentari

 

(Testo rilevante ai fini del See)

La Commissione europea,

visto il trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

visto il regolamento (Ce) n. 1935/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 ottobre 2004, riguardante i materiali e gli oggetti destinati a venire a contatto con i prodotti alimentari e che abroga le direttive 80/590/Cee e 89/109/Cee 1 , in particolare l'articolo 5, paragrafo 1, l'articolo 11, paragrafo 3, e l'articolo 12, paragrafo 6,

considerando quanto segue:

(1) L'allegato I del regolamento (Ue) n. 10/2011 della Commissione stabilisce un elenco dell'Unione di sostanze autorizzate che possono essere usate nella fabbricazione di materiali e oggetti di materia plastica ("elenco dell'Unione di sostanze autorizzate").

(2) Il 24 luglio 2012 l'Autorità europea per la sicurezza alimentare ha pubblicato valutazioni scientifiche favorevoli riguardanti due altre sostanze, ossia la 2-fenil-3,3— bis(4-idrossifenil)ftalimmidina 2 e l'1,3-bis(isocianatometil)benzene3 . Tali sostanze vanno quindi aggiunte all'elenco dell'Unione di sostanze autorizzate destinate a venire a contatto con gli alimenti (Mca) e iscritte con i numeri 872 e 988.

(3) Dalla valutazione scientifica della sostanza Mca n. 988 si evince che la migrazione del suo prodotto di idrolisi, l'1,3-benzedimetanammina, va controllata. L'1,3-benzendimetanammina è già una sostanza Mca autorizzata, iscritta con il numero 421. Poiché la migrazione delle sostanze Mca n. 421 e 988 viene controllata in base alla migrazione della sostanza Mca n. 421, è opportuno introdurre una restrizione di gruppo che le comprenda entrambe. Occorre pertanto emendare di conseguenza l'autorizzazione relativa alla sostanza Mca n. 421 e introdurre la restrizione di gruppo nell'allegato I, tabella 2, del regolamento (Ue) n. 10/2011.

(4) La sostanza Mca n. 340 (dicianodiammide) è autorizzata come additivo nelle materie plastiche nell'allegato I, tabella 1, del regolamento (Ue) n. 10/2011 senza un limite di migrazione specifica. Il parere pubblicato nella 33a serie del comitato scientifico dell'alimentazione umana 4 ha stabilito una dose giornaliera tollerabile (Tdi) pari a 1 mg/kg di peso corporeo, che corrisponde a un limite di migrazione specifica (Lms) di 60 mg/kg di cibo. Tale limite coincide con il limite generico di migrazione specifica stabilito dall'articolo 11, paragrafo 2, del regolamento (Ue) n. 10/2011. Dato però che l'Lms di 60 mg/kg deriva da una soglia tossicologica quale la Tdi, è opportuno menzionare esplicitamente l'Lms nell'allegato I del regolamento n. 10/2011.

(5) Per limitare gli oneri amministrativi gravanti sugli operatori, è opportuno che i materiali e gli oggetti in materia plastica immessi legalmente sul mercato in conformità alle prescrizioni del regolamento (Ue) n. 10/2011 che non sono conformi al presente regolamento possano continuare ad essere commercializzati fino al 24 marzo 2015. È opportuno che rimangano sul mercato sino ad esaurimento delle scorte.

(6) È quindi opportuno modificare di conseguenza il regolamento (Ue) n. 10/2011.

(7) Le misure previste dal presente regolamento sono conformi al parere del comitato permanente per la catena alimentare e la salute degli animali,

Ha adottato il presente regolamento:

Articolo 1

L'allegato I del regolamento (Ue) n. 10/2011 è modificato conformemente all'allegato del presente regolamento.

Articolo 2

I materiali e gli oggetti in materia plastica immessi legalmente sul mercato prima del 24 marzo 2014 che non sono conformi al presente regolamento possono essere commercializzati fino al 24 marzo 2015. Tali materiali e oggetti in materia plastica possono rimanere sul mercato dopo tale data sino a esaurimento delle scorte.

Articolo 3

Il presente regolamento entra in vigore il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

Il presente regolamento è obbligatorio in tutti i suoi elementi e direttamente applicabile in ciascuno degli Stati membri.

Fatto a Bruxelles, il 3 marzo 2014

Allegato

L'allegato I del regolamento (Ue) n. 10/2011 è modificato come segue:

1) la tabella 1 è così modificata:

 

a) la voce relativa alla sostanza Mca n. 340 (dicianodiammide) è sostituita dalla seguente:

"340 47440 0000461-58-5 Dicianodiammide no no 60"

 

b) la voce relativa alla sostanza Mca n. 421 (1,3-benzendimetanammina) è sostituita dalla seguente:

"421 13000 0001477-55-0 1,3-benzendimetanammina no no (34)"

 

c) viene inserita la voce seguente nel rispetto della numerazione:

"872 0006607-41-6

2-fenil-3,3-bis(4-idrossifenil)ftalimmidina

no no 0,05 Da usare solo come comonomero nei copolimeri da policarbonati. (20)"

 

d) viene aggiunta la seguente voce:

"988 3634-83-1 1,3-bis(isocianatometil)benzene no no (34)

L'Lms (T) si applica alla migrazione del suo prodotto di idrolisi 1,3-benzendimetanammina. Da usare solo come comonomero nella fabbricazione di un rivestimento destinato allo strato interno di una pellicola polimerica di poli(etilentereftalato) a strati multipli."

 

2) nella tabella 2 è aggiunta la seguente voce:

"34

421

988

0,05 espresso come 1,3-benzendimetanammina"

 

3) nella tabella 3 è aggiunta la seguente voce:

"(20) La sostanza contiene anilina come impurità; è necessaria la verifica della conformità alla restrizione imposta in relazione alle ammine aromatiche primarie nell'allegato II, punto 2."

 

Note ufficiali

1.

Gu L 338 del 13.11.2004, pag. 4.

2.

EFSA Journal 2012; 10(7):2825.

3.

EFSA Journal 2012; 10(7):2824.

4.

Reports of the Scientific Committee for Food, 33 rd series (Relazioni del comitato scientifico dell'alimentazione umana, 33a serie), pag. 31, Ufficio delle pubblicazioni ufficiali delle Comunità europee, Lussemburgo, 1995, Isbn 92-826-9275-2.

Annunci Google
  • ReteAmbiente s.r.l.
  • Sede legale:
    via Privata Giovanni Bensi 12/5, 20152 Milano
    Sede operativa:
    via Natale Battaglia 10, 20127 Milano
    R.E.A. MI - 2569357
    Registro Imprese di Milano - Codice Fiscale e Partita IVA 10966180969

    Tel. 02 45487277
    Fax 0245487333

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598