Acque

Normativa Vigente

print

Decreto direttoriale MinAmbiente 16 febbraio 2015

Riconoscimento di idoneità di un prodotto disperdente da impiegare in mare per la bonifica dalla contaminazione da idrocarburi petroliferi

Testo vigente oggi 19/08/2019

Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare

Decreto 16 febbraio 2015

(Gu 23 marzo 2015 n. 68)

Riconoscimento di idoneità del prodotto disperdente denominato "Cleaning Eco 85", commercializzato dalla società Cleaning Tech Srl, da impiegare in mare per la bonifica dalla contaminazione da idrocarburi petroliferi

 

Il Direttore generale per la protezione della natura e del mare

Visto il decreto del direttore generale per la protezione della natura e del mare del 25 febbraio 2011, pubblicato nella Gazzetta ufficiale della Repubblica italiana n. 74 del 31 marzo 2011, recante "Definizione delle procedure per il riconoscimento di idoneità dei prodotti assorbenti e disperdenti da impiegare in mare per la bonifica dalla contaminazione da idrocarburi petroliferi", così come modificato dal decreto del direttore generale per la protezione della natura e del mare del 3 febbraio 2014, pubblicato nella Gazzetta ufficiale della Repubblica italiana n. 41 del 19 febbraio 2014 recante "Modifica al decreto 25 febbraio 2011, recante definizione delle procedure per il riconoscimento di idoneità dei prodotti assorbenti e disperdenti da impiegare in mare per la bonifica dalla contaminazione da idrocarburi petroliferi";

Vista l'istanza prodotta ai sensi dell'articolo 3 del summenzionato d.d. del 25 febbraio 2011 dalla società Cleaning Tech Srl in data 8 maggio 2014, diretta ad ottenere il riconoscimento di idoneità del prodotto disperdente denominato Cleaning Eco 85 da impiegare in mare per la bonifica dalla contaminazione da idrocarburi petroliferi;

Viste le note del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare (prot. n. 9411/PNM del 14 maggio 2014, prot. n. 15627/PNM del 29 luglio 2014 e prot. n. 21315/PNM del 22 ottobre 2014) con le quali veniva richiesta, in base alle note dell'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (prot. n. 30757 del 25 luglio 2014 e prot. n. 42569 del 21 ottobre 2014) e dell'Istituto superiore di sanità (prot. n. 24932 del 22 luglio 2014 e prot. n. 35128 del 28 ottobre 2014), alla Società Cleaning Tech Srl documentazione integrativa all'istanza presentata;

Vista la documentazione tecnica fatta pervenire dalla Società istante con la citata nota dell'8 maggio 2014 e la documentazione integrativa di cui alle note del 21 maggio 2014, 4 settembre 2014, 6 novembre 2014 e 18 dicembre 2014;

Considerata la conformità della documentazione complessivamente presentata dalla Società Cleaning Tech Srl ai sensi dell'articolo 3, commi 2 e 3, del d.d. 25 febbraio 2011 e s.m.i.;

Visti i pareri congiunti, ai sensi dell'articolo 4, comma 1, del d.d. 25 febbraio 2011, sull'idoneità del prodotto disperdente Cleaning Eco 85 dell'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale del 26 gennaio 2015, prot. n. 3535, e dell'Istituto superiore di sanità del 28 gennaio 2015, prot. n. 2501, che attestano che il prodotto soddisfa i criteri di accettabilità indicati dal d.d. 25 febbraio 2011 e s.m.i;

Decreta:

Articolo 1

Il prodotto denominato Cleaning Eco 85 della Società Cleaning Tech Srl è riconosciuto idoneo come prodotto disperdente da impiegare in mare per la bonifica dalla contaminazione da idrocarburi petroliferi.

Articolo 2

La validità del presente riconoscimento di idoneità decorre dalla data del presente decreto, ha durata quinquennale ed è rinnovabile ai sensi dell'articolo 6 del d.d. 25 febbraio 2011 e s.m.i.

Articolo 3

Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta ufficiale della Repubblica italiana.

 

Roma, 16 febbraio 2015

Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598