Danno ambientale e bonifiche

Normativa Vigente

print

Dpcm 22 aprile 2008

Dichiarazione dello stato di emergenza in materia di bonifica dei suoli nella Regione Campania

Testo vigente oggi 25/03/2019

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Decreto 22 aprile 2008

(Gu 7 maggio 2008 n. 106)

Dichiarazione dello stato di emergenza in materia di bonifica dei suoli, delle falde e dei sedimenti inquinati nel litorale Domitio-Flegreo ed Agro Aversano della regione Campania, con limitazione degli ambiti derogatori alla sola normativa in materia ambientale

Il Presidente del Consiglio dei Ministri

Visto l'articolo 5, comma 1, della legge 24 febbraio 1992, n. 225;

Visto l'articolo 107 del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112;

Visto il decreto-legge 7 settembre 2001, n. 343, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 novembre 2001, n. 401;

Visto il decreto-legge 17 febbraio 2005, n. 14, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 aprile 2005, n. 53;

Considerato l'aggravamento del contesto di criticità ambientale in atto nel litorale Domitio-Flegreo ed Agro Aversano della regione Campania in materia di bonifica dei suoli, delle falde e dei sedimenti inquinati, anche in relazione alle possibili conseguenze di natura igienico sanitaria per la popolazione residente nei predetti territori anche in considerazione dell'aggravarsi della crisi derivante dall'inquinamento da diossina;

Viste le note rispettivamente del 13 febbraio e 14 marzo 2008, con cui il Commissario delegato per la situazione di criticità in

rassegna ha rappresentato l'esigenza di poter provvedere alla realizzazione delle iniziative necessarie al definitivo ritorno alle

normali condizioni di vita mediante l'utilizzo di poteri in deroga alla normativa in materia ambientale;

Viste le note rispettivamente del 3 e 9 aprile 2008, con cui il Presidente della Giunta regionale della Campania ha rappresentato la necessità che vengano adottati tutti i provvedimenti di carattere urgente finalizzati a garantire la prosecuzione degli interventi di

bonifica nel litorale Domitio-Flegreo ed Agro Aversano;

Ravvisata, quindi, la necessità di assicurare la prosecuzione degli interventi di carattere straordinario ed urgente di bonifica e

ripristino ambientale dei siti inquinati ubicati nel litorale Domitio-Flegreo ed Agro Aversano previsti dall'ordinanza del Presidente del Consiglio dei ministri del 1° febbraio 2008, n. 3654;

Ritenuto pertanto, che ricorrono nella fattispecie i presupposti previsti dall'articolo 5, comma 1, della legge 24 febbraio 1992, n. 225, per la proroga dello stato di emergenza con limitazioni degli ambiti derogatori alla sola normativa in materia ambientale;

Vista la direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del 22 ottobre 2004 recante: "Indirizzi in materia di protezione civile

in relazione all'attività contrattuale riguardante gli appalti pubblici di lavori, di servizi e di forniture di rilievo comunitario";

D'intesa con la regione Campania;

Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella riunione del 22 aprile 2008;

 

Decreta:

 

Ai sensi e per gli effetti dell'articolo 5, comma 1, della legge 24 febbraio 1992, n. 225, e sulla base delle motivazioni di cui in

premessa, è dichiarato, sino al 31 dicembre 2008, lo stato d'emergenza in materia di bonifica dei suoli, delle falde e dei sedimenti inquinati nel litorale Domitio-Flegreo ed Agro Aversano della regione Campania, con limitazione degli ambiti derogatori alla sola normativa in materia ambientale.

 

Il presente decreto verrà pubblicato nella Gazzetta ufficiale della Repubblica italiana.

 

Roma, 22 aprile 2008

Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598