Rifiuti

Normativa Vigente

print

Testo vigente oggi 19/09/2019

Commissione europea

Regolamento di esecuzione 28 luglio 2016, n. 2016/1245/Ue

(Guue 29 luglio 2016 n. L 204)

Regolamento che definisce una tavola di concordanza preliminare tra i codici della nomenclatura combinata, di cui al regolamento (Cee) n. 2658/87 del Consiglio, e le voci dei rifiuti elencate negli allegati III, IV e V del regolamento (Ce) n. 1013/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo alle spedizioni di rifiuti

(Testo rilevante ai fini del See)

 

La Commissione europea,

visto il trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

visto il regolamento (Ce) n. 1013/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 14 giugno 2006, relativo alle spedizioni di rifiuti, in particolare l'articolo 50, paragrafo 4-sexies, considerando quanto segue:

(1) La tavola di concordanza preliminare dovrebbe riguardare i codici stabiliti per i rifiuti a norma della convenzione di Basilea del 22 marzo 1989 sul controllo dei movimenti transfrontalieri di rifiuti pericolosi e del loro smaltimento e della decisione C(2001)107/Final del Consiglio dell'Ocse relativa alla revisione della decisione C(92)39/Final sul controllo dei movimenti transfrontalieri di rifiuti destinati ad operazioni di recupero. Questi codici sono elencati negli allegati III e IV e nelle parti 1 e 3 dell'allegato V del regolamento (Ce) n. 1013/2006.

I codici dei rifiuti di cui all'allegato III B e alla parte 2 dell'allegato V del regolamento (Ce) n. 1013/2006 non dovrebbero essere ripresi nella tavola di concordanza preliminare poiché sono applicabili soprattutto alle spedizioni all'interno dell'Unione europea in cui le autorità doganali non sono solitamente coinvolte. Eventuali correlazioni per ciascuna delle voci dei rifiuti di cui all'allegato III A del regolamento (Ce) n. 1013/2006 possono essere desunte utilizzando le correlazioni tra i codici dei rifiuti di cui all'allegato III del regolamento (Ce) n. 1013/2006. Non è stabilita nessuna correlazione con le voci dei rifiuti di cui all'allegato IV A del regolamento (Ce) n. 1013/2006 in quanto tale allegato è vuoto.

(2) A causa delle differenze esistenti tra i prodotti contrassegnati con i codici della nomenclatura combinata di cui al regolamento (Cee) n. 2658/87 1 del Consiglio ("codici Nc"), e le voci dei rifiuti elencate negli allegati III, IV e V del regolamento (Ce) n. 1013/2006 ("codici dei rifiuti"), non è sempre possibile ottenere una chiara e completa corrispondenza tra loro. Laddove si verificano queste differenze, occorre verificare la concordanza tra i codici sulla base di una approssimazione al fine di conseguire la migliore corrispondenza possibile.

(3) Le parti interessate sono state consultate sulla base di uno studio commissionato dalla Commissione per valutare la natura delle merci coperte rispettivamente dai codici Nc e dai codici dei rifiuti; nel gennaio 2015 il progetto di tavola di concordanza elaborato sulla base dello studio e della consultazione dei portatori di interesse è stato approvato dalla sezione della nomenclatura tariffaria e statistica del comitato del codice doganale. Occorre pertanto adottare la tavola di concordanza preliminare sulla base di tale progetto.

(4) Le misure di cui al presente regolamento sono conformi al parere del comitato istituito dall'articolo 39 della direttiva 2008/98/Ce del Parlamento europeo e del Consiglio,

Ha adottato il presente regolamento:

Articolo 1

Nell'allegato del presente regolamento è riportata una tavola di concordanza preliminare tra i codici della nomenclatura combinata ("codici Nc") di cui al regolamento (Cee) n. 2658/87 e le voci dei rifiuti elencate negli allegati III, IV e V del regolamento (Ce) n. 1013/2006.

Articolo 2

Il presente regolamento entra in vigore il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

Il presente regolamento è obbligatorio in tutti i suoi elementi e direttamente applicabile in ciascuno degli Stati membri.

Fatto a Bruxelles, il 28 luglio 2016

Allegato

Tavola di concordanza tra i codici della nomenclatura combinata di cui al regolamento (cee) n. 2658/87 e le voci dei rifiuti elencate negli allegati iii, iv e v del regolamento (ce) n. 1013/2006

Note introduttive

1. La tavola di concordanza tra codici della nomenclatura combinata ("codici Nc") e voci dei rifiuti elencate negli allegati III, IV e V del regolamento (Ce) n. 1013/2006 ("codici di identificazione dei rifiuti") è presentata in due modi diversi nelle tabelle A e B.

Nella tabella A, nella colonna 1 sono elencati, in ordine alfanumerico ascendente, i codici di identificazione dei rifiuti correlati con i codici NC elencati nella colonna 2.

Nella tabella B, nella colonna 3 sono elencati, in ordine numerico ascendente, i codici Nc correlati con i codici di identificazione dei rifiuti elencati nella colonna 4.

I codici di identificazione dei rifiuti della colonna 1 e i codici NC della colonna 3 compaiono un'unica volta nelle rispettive colonne.

2. I codici di identificazione dei rifiuti selezionati, per la correlazione, dagli allegati del regolamento (Ce) n. 1013/2006 sono i codici che sono stati stabiliti mediante accordi internazionali, in particolare nell'ambito della convenzione di Basilea o dall'Ocse. Per ragioni di semplicità, questa tavola di concordanza non tiene conto del fatto che alcuni codici di identificazione dei rifiuti stabiliti mediante accordi internazionali comportano trattini o sottotrattini (ad esempio, B3010).

3. Nella tabella A, alcuni codici di identificazione dei rifiuti sono correlati con più codici Nc e nella tabella B, alcuni codici Nc sono correlati con più codici di identificazione dei rifiuti. Al fine di stabilire quale dei vari codici è applicabile, occorre tenere conto delle descrizioni dei codici nei rispettivi regolamenti.

Tabelle

Formato: Documento PDF - Dimensioni: 600 KB


Note ufficiali

1.

Regolamento (Cee) n. 2658/87 del Consiglio, del 23 luglio 1987, relativo alla nomenclatura tariffaria e statistica ed alla tariffa doganale comune (Gu L 256 del 7.9.1987, pag. 1).

Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598