Acque

Normativa Vigente

print

Ultima versione disponibile al 19/02/2020

Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo

Decreto 19 aprile 1999 

(So n. 86 alla Gu 4 maggio 1999 n. 102)

Approvazione del codice di buona pratica agricola

Il Ministro per le politiche agricole

di concerto con

Il Ministro dell'ambiente e il ministro della sanità

Visto l'articolo 4 della direttiva del Consiglio 91/676/Cee del 12 dicembre 1991, relativa alla protezione delle acque dall'inquinamento provocato dai nitrati provenienti dalle fonti agricole, che prevede la fissazione di un codice o più codici di buona pratica agricola applicabili a discrezione degli agricoltori in relazione ad appositi elementi indicati nell'allegato II della medesima direttiva;

Vista la legge n. 146 del 22 febbraio 1994, recante disposizioni per l'adempimento di obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia alle Comunità europee — legge comunitaria 1993, in particolare l'articolo 37, comma 2, paragrafo c), che prevede la individuazione di criteri generali per la predisposizione da parte delle regioni e province autonome di codici di buona pratica agricola che consentano un adeguato utilizzo degli effluenti zootecnici in relazione alle caratteristiche territoriali;

Visto il decreto legislativo 4 giugno 1997, n. 143, che istituisce il Ministero per le politiche agricole in qualità di centro di riferimento degli interessi nazionali in materia di politiche agricole, forestali e agroalimentari con riguardo ai compiti di elaborazione e coordinamento delle linee di politica agricola in coerenza con quella comunitaria;

Considerato che, in virtù della delega contenuta nella citata legge n. 146 del 22 febbraio 1994, è demandata al Governo l'adozione di un apposito decreto legislativo di recepimento della direttiva citata e che è stato in tal senso convenuto di inserire le relative disposizioni nel quadro di una nuova disciplina generale in materia di acque, attualmente in avanzato stato di definizione presso le competenti sedi istituzionali;

Considerato altresì che sul piano operativo il pregresso Ministero delle risorse agricole, alimentari e forestali con la collaborazione del Ministero dell'ambiente e delle regioni e province autonome ha da tempo stabilito un codice di buona pratica agricola recante criteri e indicazioni di validità nazionale, se del caso integrabile da parte delle regioni e province autonome medesime in relazione ad esigenze locali, dandone diffusione presso le istituzioni comunitarie e i settori nazionali coinvolti per una adeguata conoscenza degli orientamenti in materia;

Tenuto conto del ricorso promosso dalla Commissione Ce presso la Corte di giustizia delle Comunità europee nei confronti del Governo italiano per mancata adozione di disposizioni relative alla direttiva 91/676/Cee, nel quale fra l'altro i Servizi comunitari rappresentano l'esigenza di un quadro giuridico chiaro nell'ambito dell'ordinamento nazionale per considerare formalmente recepita la norma europea, anche in presenza di documenti tecnici trasmessi alla Commissione medesima e diffusi negli ambienti interessati allo scopo di dare comunque a livello operativo una attuazione degli adempimenti prescritti;

Ritenuto in tale situazione di procedere, date anche le possibili conseguenze sul piano giurisdizionale del mancato adempimento degli specifici obblighi derivati dal diritto comunitario, alla attuazione formale del dispositivo di cui alla citata direttiva, per gli aspetti di competenza, in particolare con la approvazione del richiamato codice di buona pratica agricola;

Decreta:

Articolo 1

1. In attuazione dell'articolo 4 della direttiva del Consiglio 91/676/Cee del 12 dicembre 1991, recepito con la legge n. 146 del 22 febbraio 1994, è approvato il codice di buona pratica agricola di cui in premessa, recante criteri e indicazioni di validità nazionale, se del caso integrabile da parte delle regioni e provincie autonome in relazione a esigenze locali, fermi restando i criteri e indicazioni ivi fissati. Tale codice è allegato al presente decreto e ne costituisce parte integrante.

Il presente decreto verrà pubblicato nella Gazzetta ufficiale della Repubblica italiana.

Roma, 19 aprile 1999

Allegato

Codice di buona pratica agricola origine e significato

Formato: Documento PDF - Dimensioni: 134 KB


 

Annunci Google
  • ReteAmbiente s.r.l.
  • via privata Giovanni Bensi 12/5,
    20152 Milano

    Tel. 02 45487277
    Fax 0245487333

    R.E.A. MI - 2569357
    Registro Imprese di Milano - Codice Fiscale e Partita IVA 10966180969

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598