Disposizioni trasversali/Aua

Normativa Vigente

print

Decisione Commissione Ue 2018/210/Ue

Life Ambiente - Programma di lavoro pluriennale per il periodo 2018-2020

Testo vigente oggi 23/09/2019

Commissione europea

Decisione di esecuzione 12 febbraio 2018, n. 2018/210/Ue

(Guue 13 febbraio 2018 n. L 39)

Decisione sull'adozione del programma di lavoro pluriennale Life per il periodo 2018-2020

 

(Testo rilevante ai fini del See)

 

La Commissione europea,

visto il trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

visto il regolamento (Ue) n. 1293/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, dell'11 dicembre 2013, sull'istituzione di un programma per l'ambiente e l'azione per il clima (Life) e che abroga il regolamento (Ce) n. 614/2007, in particolare l'articolo 24, paragrafo 1, visto il regolamento (Ue, Euratom) n. 966/2012 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 25 ottobre 2012, che stabilisce le regole finanziarie applicabili al bilancio generale dell'Unione e che abroga il regolamento (Ce, Euratom) n. 1605/20021 , in particolare l'articolo 84, paragrafo 2,previa consultazione del comitato per il programma Life per l'ambiente e l'azione per il clima,considerando quanto segue:

(1) Per garantire l'attuazione del programma Life, è necessario adottare un programma di lavoro pluriennale per il periodo 2018-2020.

(2) Al fine di definire un quadro per l'attuazione dei due sottoprogrammi Life, il programma di lavoro pluriennale per il periodo 2018-2020 dovrebbe specificare l'allocazione indicativa dei fondi tra i settori prioritari e i tipi di finanziamento, i temi dei progetti che attuano le priorità tematiche di cui all'allegato III del regolamento (Ue) n. 1293/2013, la metodologia tecnica per la selezione, i criteri per l'attribuzione delle sovvenzioni e calendari indicativi per gli inviti a presentare proposte.

(3) Il programma di lavoro pluriennale per il periodo 2018-2020 dovrebbe contenere anche i risultati, gli indicatori e gli obiettivi qualitativi e quantitativi per ciascun settore prioritario e ciascuna tipologia di progetti, conformemente agli indicatori di prestazione e agli obiettivi specifici per ciascun settore prioritario, al fine di agevolare la valutazione dei risultati e dell'impatto del programma.

(4) I due strumenti finanziari innovativi identificati come gli strumenti adatti a finanziare i progetti, ai sensi dell'articolo 17, paragrafo 4, del regolamento (Ue) n. 1293/2013 e collaudati per tutto il programma di lavoro pluriennale Life per il periodo 2014-2017 hanno dimostrato il loro notevole potenziale in termini di mobilitazione di investimenti nel settore della biodiversità, della mitigazione e dell'adattamento climatico, nell'intento di superare gli ostacoli che attualmente si frappongono alla diffusione dei progetti in questi settori. È quindi opportuno proseguire i due progetti pilota.

(5) Alla luce dell'esperienza acquisita dalla Banca europea per gli investimenti (Bei) e data la copertura geografica della Bei, che consente di raggiungere i beneficiari potenziali in tutto il territorio dell'Unione, l'attuazione dello strumento di finanziamento del capitale naturale e dello strumento per il finanziamento privato dell'efficienza energetica, alimentati con i contributi provenienti dal programma Life, dovrebbe rimanere affidata a tale istituzione.

(6) Per garantire un'esecuzione costante del regolamento (Ue) n. 1293/2013, è opportuno che la presente decisione si applichi a decorrere dal giorno successivo a quello della fine dell'applicabilità del programma di lavoro pluriennale Life per il periodo 2014-2017,

Ha adottato la presente decisione:

Articolo 1

Programma di lavoro pluriennale

È adottato il programma di lavoro pluriennale Life per il periodo 2018-2020, quale figura nell'allegato.

Articolo 2

Contributo dell'Unione al programma di lavoro pluriennale

Il contributo massimo al programma di lavoro pluriennale Life per il periodo 2018-2020 è fissato a 1 657 063 000 Eur da utilizzarsi per finanziare i relativi sottoprogrammi e settori prioritari come segue:

1) un importo totale di 1 243 817 750 Eur è destinato al sottoprogramma Ambiente, suddiviso come segue:

a) 444 808 200 Eur per il settore prioritario "Ambiente e uso efficiente delle risorse";

b) 632 556 250 Eur per il settore prioritario "Natura e biodiversità";

c) 143 377 300 Eur per il settore prioritario "Governance e informazione in materia ambientale";

d) 3 000 000 Eur per il Corpo europeo di solidarietà – contributo del sottoprogramma Life Ambiente;

e) 20 076 000 Eur per le relative spese di sostegno (compreso l'importo di 2 332 160 Eur del contributo al bilancio dell'agenzia esecutiva dal sottoprogramma Azione per il clima) ;

2) un importo totale di 413 245 250 Eur è destinato al sottoprogramma Azione per il clima, suddiviso come segue:

a) 230 500 000 Eur per il settore prioritario "Mitigazione dei cambiamenti climatici";

b) 123 850 000 Eur per il settore prioritario "Adattamento ai cambiamenti climatici";

c) 47 549 250 Eur per il settore prioritario "Governance e informazione in materia di clima";

d) 1 500 000 Eur per il Corpo europeo di solidarietà – contributo del sottoprogramma Life Azione per il clima

e) 9 846 000 Eur per le relative spese di sostegno.

Articolo 3

Strumenti finanziari

1. Lo strumento finanziario indicato di seguito, e descritto nell'allegato, riceve i contributi a norma dell'articolo 17, paragrafo 1, del regolamento (Ue) n. 1293/2013:

— lo strumento per il finanziamento privato dell'efficienza energetica.

2. L'attuazione del contributo allo strumento per il finanziamento privato dell'efficienza energetica e allo strumento di finanziamento del capitale naturale è affidata alla Banca europea per gli investimenti.

Articolo 4.

La presente decisione si applica a decorrere dal 1° gennaio 2018

La presente decisione entra in vigore il giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

Fatto a Bruxelles, il 12 febbraio 2018

Allegato

Programma pluriennale 2018-2020

Formato: Documento PDF - Dimensioni: 952 KB


Note ufficiali

1.

Gu L 298 del 26 ottobre 2012, pag. 1.

Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598